Ieri, Oggi … Bersani. Arrivano le primarie

L’ibrido cattocomunista (sono l’ultimo in Italia a chiamarlo così), figlio preferito del trasformismo politico italiano, sta per partorire altri guai per il Paese.

Spero di sbagliarmi ma, dopo 18 anni di berlusconismo, domani Bersani risulterà in testa allo spoglio del primo turno delle primarie.

Renzi si fermerà al 30/35%. Al secondo turno, non ci sarà storia. Di Renzi e della sua pochezza ho già detto nell’articolo “IENE, ROTTAMATORI E IL PERICOLO DEGLI INCOLTI (MATTEO RENZI) AL POTERE” del 2 novembre.

Prepariamoci ad una vera tragedia perché la complessità che aspetta l’Italia, l’Europa, il Mediterraneo non è cosa per un dalemiano (Bersani) di ieri, di oggi, di domani.

In più risulta circondato, negli ultimi anni, da troppi collaboratori già catturati o catturandi. Dalla padella alla brace o dalla brace alla padella. Non so cosa sarà peggio. A meno che lo stellone a 5 Stelle non ci metta una pezza.

Buonanotte … a domani.

Oreste Grani