Finmeccanica / Ansaldo Energia è in vendita e Monti tace

Mettiamo assieme i fatti misteriosi. Sylvain Mollier, il ciclista che è passato nel posto sbagliato al momento sbagliato ed è stato abbattuto, era un ingegnere specializzato nella metallurgia nucleare che lavorava per una compagnia francese, la Cezus, sussidiaria della più conosciuta Areva. La Cezus produce e tratta zirconio e derivati di grado nucleare per applicazioni nucleari – che sono usati anche in ingegneria aerospaziale per fabbricare missili e satelliti. Saad al Hilli, il capofamiglia iracheno, era anche lui un abile ingegnere aerospaziale. Lavorava a Guildford, nel Surrey, con una squadra impegnata in un progetto segreto legato a un colosso dell’ingegneria dei satelliti, l’European Aeronautic Defence and Space. Al Hilli negli anni 80 lavorò anche al centro di ricerche Rutherford Appleton, famoso nel suo campo a livello internazionale. Si occupava di un acceleratore di particelle gigante che poteva produrre materiale radioattivo. Due ingegneri con competenze potenzialmente militari uccisi nel giro di pochi minuti nella stessa piazzola.

tratto da Il Foglio

Skorpion

Skorpion

Ai primi di settembre del 2011 in una località dell’Alta Savoia, in Francia, si consuma una strage dove vengono uccisi un ingegnere nucleare francese, Sylvain Mollier, e un ingegnere aerospaziale inglese di origine irachena Saad al Hilli insieme alla moglie e alla suocera. Le modalità del delitto causano un vasto dispiegamento di investigatori nonché commenti giornalistici di vario genere che insinuano la spy story dato il peso dei protagonisti.

Leggendo qua e la nessuno evidenzia il fatto che quattro mesi prima, a Genova, veniva gambizzato l’igegnere Roberto Adinolfi, ceo di Ansaldo Energia.

Ora, deve trattarsi certo di una epidemia sconosciuta, quella che ha colpito i due ingegneri nucleari – anche l’iracheno pare che in gioventù fosse appassionato alla materia.

Purtroppo non abbiamo la pistola fumante della prova che collega i fatti – ci mancherebbe altro – notiamo solo che Ansaldo e Areva, insieme a molti altri, si trovano al centro di un intreccio di interessi alquanto intricati (come evidenziato nel post: Una buona notizia…).

In ultimo una nota macabra riguardante le armi: una pistola Tokarev per Adinolfi, una Skorpion per la strage in Francia. Che dire se non che si tratta di armi d’epoca dal sapore di guerra fredda?

Oreste Grani

P.S. È di questi giorni l’aggrovigliarsi del doppio, triplo nodo della questione Finmeccanica – Orsi Sì Orsi No; Ansaldo Energia vendita Sì ma a chi? Il tutto sullo sfondo di una vacatio governativa gravissima (vedi: Le tre offerte su Ansaldo Energia all’esame del board Finmeccanica).

Tokarev

Tokarev