Chi la spara più grossa: Franco Nero o Frederick Forsyth?

Franco Nero: indago sul cannone di Saddam

L’Inghilterra ha riscoperto il mio Django…” (Corriere 22.3.1993)

Franco Nero, Django

Franco Nero, Django

Il caso vuole che abbia incominciato a leggere Il pugno di Dio di Frederick Forsyth (romazo del 1994 incentrato sul progettista del “cannone di Saddam”) negli stessi giorni in cui Quentin Tarantino è nei cinema con Django. Il nesso è chiaro.

Andiamo con ordine e lasciamo da parte gli spaghetti western, per ora.

– Il 22 marzo 1990, Gerald Bull (nato a North Bay il 9 marzo 1928) viene ucciso a Bruxelles con diversi colpi alla testa e alla schiena. Ingegnere di talento, spese tutta la vita a progettare “cannoni”, molti dei quali fecero a pezzi gli iraniani o le popolazioni che si erano ribellate a Belgrado, per esempio.

– Agosto 1990, le truppe di Saddam Hussein invadono il Kuwait.

– Metà gennaio 1991, una coalizione guidata dagli USA scaccia gli iracheni dal Kuwait.

– 21 luglio 1991, sulla stampa italiana si comincia a parlare del “cannone di Saddam”.

– 1° novembre 1993, esce il film per la Tv tedesca “Das Babylon Komplott” del regista Peter Patzak con Franco Nero, dedicato alla vicenda del cannone.

Cercherò di essere sintetico perché su queste vicende si sono versati autorevoli fiumi di inchiostro e mi concentrerò su un solo aspetto della vicenda.

In sintesi: il famoso “cannone” non serviva a sparare proiettili quanto a mettere in orbita ordigni o satelliti o altri materiali a un costo inferiore (600$ al chilo) rispetto al costo di un normale vettore o dello Shuttle (10.000$ al chilo), secondo Forsyth. Verità o disinformazione?

Il Mossad fu accusato (pare ingiustamente) di avere ucciso Bull.

Riguardo a Franco Nero gli auguro ancora tanti e tanti ruoli intelligenti e una lunga e felice vita con la bellissima Vanessa Redgrave.

Dionisia

Una sezione della canna del cannone di Saddam conservata presso The American Air Museum all'interno del IWM di Duxford (Cambridgeshire)

Una sezione della canna del cannone di Saddam conservata presso The American Air Museum all’interno del IWM di Duxford (Cambridgeshire)

Vanessa Redrave e Franco Nero

Vanessa Redrave e Franco Nero