Pierluigi Bersani e “I sogni di Ercolino”: vi sbraneremo!

Caro arrogante Pierluigi Bersani, per poter sbranare qualcuno bisogna avere artigli e fauci sufficienti. Lascialo dire a noi che siamo Leo Rugens e che ci prepariamo, noi si, a sbranarti.

Più che un felino scattante, a noi pateticamente, sembri Bettino Craxi prima delle monetine all’hotel Raphael. Anche perché, ora che ci bado, cominci ad assomigliargli fisicamente.

Nemesi: tali e quali

Nemesi: tali e quali

A presto

Leo Rugens

 

P.S.: “I sogni di Ercolino” era il titolo di un Carosello di quando ero bambino. In pari data mio padre mi ammoniva per educarmi ricordandomi che “Chi di coltello ferisce, di coltello perisce”.