D’Alema “è un uomo molto pericoloso”, lo pubblica l’Unità

d'alema

D’Alema: «Si parla con destra basta ossessione per inciucio»

«Vogliamo liberarci dall’ossessione dell’inciucio, dalla malattia psicologica dell’inciucio», dice Massimo D’ Alema, nel corso della direzione del Pd. «Il fatto che nel nostro Paese il dibattito pubblico sia dominato dalla ossessione dell’inciucio è un segno di fragilità culturale», aggiunge citando Gramsci «se in questo Paese non si è fatto passi avanti in questi 20 anni è perché non si è fatto nessun compromesso con la destra…» (leggi l’articolo completo).

Letto tutto l’articolo dell’Unità, avete letto bene, dell’Unità, che non mi ha sorpreso minimamente, lo sottolineo, minimamente, ho proseguito con la lettura dei commenti di alcuni lettori, commenti che riporto in forma anonima, tutti pubblicati da l’Unità:

– D’Alema il tuo gioco è chiarissimo, credi di essere tanto furbo? Miri alla presidenza della repubblica e sai che senza i voti di berlusconi non ce la farai. Per quanto mi riguarda te ne puoi andare affanculo tu e berlusconi e senza alcun rimpianto.

– Ancora parla questo personaggio ottocentesco? Mamma mia!

– Caro D’Alema,
Non sono ancora sufficienti le tante tramvate che hai ricevuto da Berlusconi.
Qui non sono gli italiani che devono liberarsi da un’ossessione ma i politici che devono guarire da una vera e propria malattia dell’inciucio.
In Politica è giusto dialogare e fare accordi. Ma non accordi compromissori basati sugli scambi di figurine (che poi diventano anche figure di m…da).
Quindi nessuno vieta di dialogare con la Destra di Berlusconi. Ma lo si fa alla luce del sole in Parlamento dove ognuno dice quali sono le proprie condizioni sia per quanto riguarda la composizione del governo e sia per quanto riguarda il programma.
La strada intrapresa da Bersani è questa. Le sue proposte le presenta in Parlamento a tutti i parlamentari. Chi vuole dialogare dialoga ma in Parlamento. C..zo!

– D’Alema vuole parlare con la destra,e la destra e’ Berlusconi,infatti e’ con lui che vuole parlare. D’Alema e’ una persona di destra, per cui il suo scopo e’ spingere a destra. Ha dimostrato cio’ che era quando dirigeva il governo,dopo aver mandato a casa Prodi,ha invischiato l’italia in due guerre.Oggi afferma di essere andato via,ma e’ rimasto in direzione,dove continua a dettare le scelte del PD.E’ un uomo molto pericoloso.

– D-Alema hai già fatto la bicamerale, ora andateci a dormire con Berlusconi perchè siamo stufi delle tue alchimie politiche. Il P.C.I non fa alleanze con Berlusconi.Vergognati ,Ti DIAMO LA PENSIONE e allora vai a casa assieme a tutti quelli che hanno distrutto il Paese e quello che era il PD.

– e ci mancava l’ennesima uscita di D’Alema. Ma visto che il suo appoggio non è stato in grado nemmeno di farci vincere nella sua Puglia, spiegatemi che ca..o serve D’Alema

– eccolo quà D’Alema! Finalmente arrivano i nostri. Quando serve un’aiuto a Berlusconi lui è sempre pronto alla bisogna.

– Coi golpisti mafiosi e corrotti che hanno portato il Paese alla bancarotta NON SI DISCUTE!  Nemmeno di asili nido!

– d’alema ma non avevi detto che ti levavi di torno, ti assicuro che di danni al PD ne hai fatti anche troppi

– Ma D’Alema ha a cuore gli interessi di chi ? Perchè se sbagliare è umano, e di errori ne ha fatti parecchi, perseverare è diabolico, non sarebbe meglio facesse qualche passo indietro, standosene zitto per un pò ???

– Sono per la soppressione di d’alema, noto provocatore e infiltrato in un partito di gente per bene!

– Caro D’Alema la Puglia è bella , tornatene a casa E STACCI, siamo stanchi di perdere per colpa tua

– Povero idiota, quando la finisce di sparare cazzate!!

– Si è bevuto il cervello… Fortuna che almeno non è più in parlamento.
Alle prossime elezioni bisogna rapirlo, mettergli un sacco in testa e nasconderlo nella foresta amazzonica. Non sia mai che se ne esca con una dichiarazione così e mandi a picco tutta la sinistra…

– Qunado ascolto D’Alema, come elettore del centro-sinistra, mi sento Tafazzi che al posto della bottiglia di plastica ha il martello di Thor …

GIANNELLI