Leo Rugens accoglie l’invito di Grillo #TuttiaRoma per difendere la Costituzione, la Repubblica e la Democrazia

Schermata 2013-04-20 alle 16.38.53

PD e PDL hanno attuato una vera e propria Strategia della Tensione con il fine di salvarsi dal giudizio della giustizia.

La prima mossa è stata il Governo Monti.

La seconda, avere mantenuto una legge elettorale che ha portato alla ingovernabilità.

Terza mossa, la scelta di Bersani di non abbandonare il campo dopo la sconfitta.

Quarta mossa, avere rifiutato Stefano Rodotà quale Presidente della Repubblica.

Quinta, avere costretto Giorgio Napolitano ad accettare la candidatura per un secondo mandato.

Non è più tempo di aspettare. I cittadini avevano espresso chiaramente la loro preferenza per Rodotà. La nomenklatura del PD, in testa Massimo D’Alema e Giuliano Amato al fianco, hanno preferito distruggere il partito pur di salvare il patto di sangue fatto con Silvio Berlusconi.

La misura è colma e Giuseppe Grillo l’ha capita così come l’hanno capito milioni di cittadini.

Leo Rugens accoglie l’invito di Grillo di recarsi a Roma, di fronte al Parlamento per fare argine al golpe che la partitocrazia ha messo in moto.

Tutti a Roma per salvare la Democrazia, la Repubblica, la Costituzione.

La redazione di Leo Rugens