La CGIL e l’ISTAT, aspettando CISL UIL UGL, danno i numeri: 1977 e 2076

1977 blindati a Bologna

1977 blindati a Bologna

Tutto chiaro:

1977= 1+9+7+7 = 24 = 2+4 = 6

2076= 2+0+7+6 = 15 = 1+5 = 6

Tutto chiaro!

Il sei è la più ambivalente di tutte le cifre. Mentre per alcuni ha valore positivo, appare estremamente nefasto per altri. Il sei può ben disporre all’unione con Dio, come può anche provocare confusione, turbamento e, soprattutto, illusione. E via così …

Da anni (forse 15) inascoltato (chi ero perché mi si ascoltasse?) dicevo che saremmo entrati in una crisi epocale per motivi geo-politici e di pochezza culturale della classe dirigente italiana e che la gentarella che si era piazzata alla guida dei partiti e dei sindacati, a far manbassa della cosa pubblica, era cieca, sorda e muta. Ora i vertici sindacali e partitocratici, miracolati (secondo loro) riprendono a vedere, udire e a parlare. Era meglio se continuavano a tacere se il dire deve consistere nello sparare cazzate tipo “2076” o, peggio ancora, evocare il “1977”. Che, anche gli asini sanno, viene prima del 1978. Il 1978 è l’anno dell’attacco al cuore dello Stato da parte delle BR e l’uccisione di uno dei pochi uomini di Stato italiani che aveva una visione complessa e lungimirante della politica.

Leggete il pezzo che segue e meditate. Che c’entrano in tutto questo Giuseppe Grillo e quei destabilizzatori del M5S?

Oreste Grani