Viva l’incivile rito venatorio della “Caccia alla Volpe” di Posillipo, alias Alfredo Romeo

 173-3104

Voi, pochi ma attenti lettori di Leo Rugens, dopo aver letto i brani che seguono, non potrete mai più pensare che ciò che accade in Sardegna sia disgiunto da quanto avrete letto. Vi prego, mentre pazientemente leggete, tenete conto che la pioggia o il Padre Eterno, sono solo parte del problema. La massa critica delle colpe è data dalla corruzione, dall’affarismo spregiudicato e dal silenzio della stampa che scrive pagine solo dopo o, peggio, ogni volta, che accade la tragedia. Ora leggete e, cortesemente, prendete nota di ognuno dei nomi riportati nel post e, riga dopo riga, nesso dopo nesso, avrete più chiaro cosa non deve più succedere, se vogliamo salvare l’Italia. Soprattutto, capirete perché, da mesi, Leo Rugens vi parla di CONSIP e viceversa, perché in troppi tacciono su questa sigla e sul suo valore strategico per far quadrare i conti dell’esausto Paese.

Capirete perché, da mesi, richiamiamo l’attenzione del M5S su CONSIP. Inoltre, capirete chi sia e cosa faccia (da decenni!), la “Volpe di Posillipo”, l’avv. Alfredo Romeo. Infine, vi troverete d’accordo che, se vogliamo salvare l’Italia, si deve aprire una stagione di “intelligente” e “determinata” caccia alla Volpe. E senza che si mettano in mezzo “ambientalisti/animalisti”, dell’ultima ora, ad invocare l’abolizione dell’incivile rito venatorio. Fuori di metafora: guai a chi si mette a fare il “garantista” fuori luogo.  Che i corni suonino, che si tolgano i guinzagli alle mute, che si spronino i cavalli addestrati.

94793

Il testo che segue è riprodotto da “Il termitaio” di Alberto Statera, Rizzoli editore, prima edizione giugno 2009. In contro copertina si legge “I politici mi saltavano addosso come cavallette, volevano soldi, io sono una vittima, non un complice” raccontava Alfredo Romeo ai magistrati di “Mani pulite” (1992). Oggi le cose sono molto cambiate e le vittime della politica sono diventate complici. Forte di una presenza capillare sul territorio (le sue società gestiscono – fra le altre cose – il patrimonio immobiliare di città come Napoli, Roma, Milano e Venezia), nel corso degli anni Romeo si è infiltrato nel corpo sfinito della politica post-Tangentopoli, partendo dalla sua città, Napoli, per conquistare il cuore di un potere statale orfano dei partiti.

Buona lettura

Leo Rugens

volpe di posillipo

volpe di posillipo 1

volpe di posillipo 2

caccia ai sinti e rom

volpe di posillipo 3

volpe di posillipo 4

cacciaallavolpe

volpe di posillipo 5 volpe di posillipo 6

Haycock - Blowing Out L

volpe di posillipo 7 volpe di posillipo 8

j-n-sartorius-scena-di-caccia-alla-volpe

volpe di posillipo 9 volpe di posillipo 10

thehunt_web-450