M5S “Primo partito d’Italia”

movimento5stelle

I sondaggi danno (incredibile ma vero) il M5S in ulteriore crescita rispetto al 22,6% a cui sembrava essere pervenuto. Nei rilevamenti non c’è, ovviamente, l’effetto della “Manifestazione di Genova” e del decollo verticale della Mongolfiera con Grillo a bordo, per andare “oltre”. In realtà, fidatevi di chi (Leo Rugens) le ha centrate tutte le previsioni relative ai risultati nazionali del M5S, se si votasse oggi, date per certo il 27% (dei voti espressi) a favore dei cittadini organizzati denominati, dai “cretini partitocratici”, grillini. Inoltre, riteniamo, che la campagna per le elezioni europee, iniziata ieri, si risolverà  con un netto successo del M5S. Il 24 Maggio 2014, il M5S risulterà il  “Primo partito d’Italia”.

L’ultimo sondaggio realizzato da Datamedia Ricerche per Il Tempo fa il punto sulla situazione politica, mostrando uno scenario in cui guadagnano consensi Forza Italia e Movimento 5 Stelle (+1,4%), mentre tutti gli altri partiti perdono punti.

In flessione il Partito Democratico (-0,4%).

Buone notizie anche per il centrodestra. Se infatti Forza Italia sale dello 0,5%, a livello di coalizione si conferma un 33,9% dei consensi, superiore a quello delle altre compagini, nonostante una perdita dello 0,5% in una settimana. Il centrosinistra perde lo 0,4% e si attesta al 32,9%, un punto sotto gli avversari.

Tra i partiti Forza Italia si attesta al 20%, con il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle ancora avanti: rispettivamente al 28,5% e 22,2%. Il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano ottiene il 5,6%, Lega Nord e Sel appaiati al 3,4%. Fratelli d’Italia al 2,1%.

Oreste Grani