Lo ribadiamo dopo 480 giorni di affettuosa osservazione: il cittadino/deputato del M5S Giuseppe Brescia è una persona seria

Schermata 2014-06-29 a 19.26.20

Noi di Leo Rugens adoriamo non sbagliarci! Il 6 marzo 2013, dopo pochi giorni da quando era pubblico il nome di Giuseppe Brescia tra gli eletti del M5S, pubblicammo un post (che oggi trovate a seguire) dedicato alla serietà dimostrata dal deputato, sin dai primi passi, nel periglioso mondo della politica italiana. Durante questi 15 mesi, abbiamo seguito Brescia nel suo agire pubblico e ci piace, senza altro scopo che servire la verità, ribadire che, non solo non ci eravamo sbagliati (siamo bravissimi) ma siamo estremamente soddisfatti del cittadino a 5 Stelle, Giuseppe Brescia.

Buon lavoro ancora.

Oreste Grani

 

IL DEPUTATO DEL M5S GIUSEPPE BRESCIA È UNA PERSONA SERIA

250-530x713

Giuseppe Brescia è un persona seria che comincia nel migliore dei modi il suo mandato di rappresentante del popolo.

Il giorno lunedì 4 marzo 2013 alle 17.04 gli inviavo questa mail:

Gentile Giuseppe Brescia,

ti ho visto (nonostante i miei 65 anni) durante la presentazione “tecnologica” via web dall’Hotel Universo di Roma. Ero certo, per avervi seguito da alcuni anni, che il metodo ultra democratico avrebbe prodotto una rassicurante delegazione di persone perbene e competenti. In particolare, il riferimento che hai fatto a volerti interessare della messa sotto osservazione e riduzione delle inutili e criminali spese militari, mi suggerisce di inviarti una possibilie proposta concretissima e di facile realizzazione. Se la condividi e ti fa piacere, fammi sapere, perché posso sviluppare concettualmente tutto il ragionamento che lega la Pace alla ricerca scientifica sulla Luce.

Oreste Grani

PS il blog che animo contiene numerose riflessioni, dedicate anche al M5S e a Beppe Grillo, come avrai modo e spero il tempo di leggere

Alla mail avevo allegato il seguente link Disdire l’acquisto degli F35 come ha annunciato il M5S e tutelare l’interesse nazionale in politica estera con scelte strategiche

Alle ore 18.36 mentre Brescia doveva essere ancora sotto l’effetto piacevole dell’arrivo a Roma e dell’autopresentazione via web già rispondeva in modo gentile e professionale.

Dopo alcune ore, alle 20.36 (non giorni, mesi, anni o mai) mi ha riscritto con una risposta che è già un garanzia: “lo faccio leggere a un mio collega fisico“.

Cosa altro doveva volere un cittadino che segnala un progetto qual è Sesame gestito da fisici nucleari?

Come poi il M5S sappia utilizzare il suggerimento che è funzionale anche a un rilancio di politica estera è un altro discorso. Grazie Giuseppe Brescia. Che il web custodisca gelosamente e testimoni incondizionatamente della tua onestà intellettuale, della tua attenzione alla cosa pubblica.

Oreste Grani

P.S. Prima della autopresentazione denigrata dai soliti cretini io non sapevo chi fosse Giuseppe Brescia e sfido chiunque a dimostrare che intercorrano degli interessi di qualunque natura tra Leo Rugens il deputato 5 Stelle e il progetto Sesame se non la speranza di fare l’interesse del nostro Paese.

P.P.S. Riporto l’auto presentazione di Giuseppe Brescia comparsa sul suo profilo di Facebook

Mi chiamo Giuseppe Brescia e sono nato a Bari, il 3 Agosto del 1983.
Nel 2008 sono entrato a far parte del gruppo di Emergency della mia città, come volontario mi sono dedicato alle attività di raccolta fondi per finanziare i progetti sparsi sul territorio mondiale e parallelamente ho frequentato incontri di formazione per occuparmi di diffusione della cultura di pace. Ho svolto l’importante ruolo di promotore del messaggio di pace, girando per le scuole della mia provincia, portanto ai ragazzi la testimonianza che giornalmente Emergency raccoglie sul campo. Parallelamente a questa attività, ho completato il mio percorso formativo universitario, conseguendo prima la laurea triennale in Scienze dell’Educazione e della Formazione e poi specializzandomi in Educazione degli Adulti e Formazione Continua presso l’Università degli Studi di Bari. Durante il periodo universitario ho partecipato al progetto Erasmus in Polonia.
Già nel corso dei miei studi ho avviato la mia carriera lavorativa entrando a far parte dell’equipe educativa di un progetto sociale ambizioso e unico nel suo genere qual è l’Accademia del Cinema Ragazzi-Enziteto. Il progetto si proponeva di combattere il disagio della periferia attraverso la promozione culturale, utilizzando il cinema come strumento per realizzare tale obiettivo. Ho lavorato per questa causa per tre intensi anni, durante i quali ho colezionato una serie infinita di lezioni di vita; lavorando nel cuore del quartiere San Pio ho conosciuto tantissime persone meravigliose con le quali ho condiviso momenti indimenticabili sul piano umano.
Successivamente ho collaborato in numerosi altri progetti in ambito soprattutto scolastico, fino a quando non ho deciso di lanciarmi in un’ulteriore avventura: tra l’Ottobre del 2011 e il Maggio del 2012 ho esplorato la lontana Australia migliorando ulteriormente il mio livello di conoscenza della lingua inglese e dandomi l’opportunità di sperimentare il mio inserimento in una nuova cultura.
Tornato in Italia ho subito ripreso la mia attività di educatore, lavorando nelle scuole, in progetti rivolti alla disabilità.
A Marzo del 2013, sono stato eletto come cittadino portavoce del Movimento Cinque Stelle e ho deciso di portare la mia esperienza all’interno delle istituzioni, con umiltà e senso di responsabilità ma anche con determinazione e coerenza, con la speranza di riuscire a rinnovare la politica italiana assieme ad altri 162 parlamentari a 5 stelle e a qualche milione di persone, cittadini come me stanchi di patire per i privilegi della casta. Io non mi sento inadeguato a ricoprire questa carica, mi faccio forte dei valori che la mia esperienza di vita ha impresso in maniera indelebile nella mia coscienza, quali l’onestà, l’impegno, l’umanità, il rispetto, l’accoglienza delle diversità e la giustizia e non credo serva molto altro per fare una politica sana e utile per il paese.

180-530x380