Zio Oreste, “liberamente” che cosa vuol dire?

Silvio_Berlusconi_e_Mike_Bongiorno_anni_80

Domani al Cairo, Renzi scoprirà che la NATO tutta, oggi ha tirato un sospiro di sollievo perché il Senato italiano, in futuro, sarà composto da cento “non si sa chi e cosa”, nominati dal Partito Nazionale Renziano e non eletti dal popolo sovrano. “Alllegria” direbbe il vecchio amico di Matteo Renzi, Mike Bongiorno, se tornasse a vivere. Niente ansie per l’allargamento dei conflitti in corso. Tutti gli alleati gli faranno una festa a sorpresa con forse la pin up che esce dalla torta. Tutti rilassati: in Italia è morta la democrazia parlamentare.

Si mette sempre peggio, invece, diciamo noi, minoranza infima (repubblicani, liberali, socialisti libertari) di italiani nostalgici dei bei vecchi tempi andati quando i cittadini votavano (anche con le preferenze) per eleggere quelle centinaia di “splendide canaglie”, a volte veri mascalzoni ma che almeno uno si sceglieva liberamente. Liberamente?  Zio Oreste, che vuol dire “liberamente”?

Leo Rugens