Bene! Avanti tutta e senza guardare in faccia nessuno

OrestinoGranetto

Ragazzi, che succede? Arresti poche ore fa per l’EXPO 2015, a pochi mesi dall’inaugurazione; arresti a Napoli per connivenze tra mele marce e imprenditori furbi; arresti per il solito legame, ‘ndrangheta e politica, in Calabria; approfondimenti – in corso – presso aziende che hanno, per troppi anni, ritenuto che CONSIP e la cosa pubblica, fosse “cosa loro”. Male per loro e per gli imprenditori arroganti a cui queste realtà fanno capo. Malissimo, per chi avesse pensato di proteggerli, averli come sodali o clienti. Troppa grazia, Sant’Antonio. O, forse, più semplicemente, è l’inizio di quel crescente rossiniano che precede l’ipotesi adombrata nel post “CHE ARIA TIRA ALL’ENTE NAZIONALE IDROCARBURI (ENI)? SECONDO LEO RUGENS, PESSIMA. IN MOLTI RISCHIANO CHE NON GLI SIA CONSENTITA NEANCHE “UN’ORA D’ARIA AL GIORNO”.

Chi si accontenta, gode e …per ora, da queste parti, ci accontentiamo.

Orestino Granetto che è persona diversa (o no?!?) da Leo Rugens/Oreste Grani