Berlusconi, la Pascale e Dudù: non se ne può più!

I problemi dell'Italia sono il M5S e l'articolo 18. O no?

I problemi dell’Italia sono il M5S e l’articolo 18. O no?

Maurizio Crozza non può fare di più! Il Paese è nelle mani di donne e uomini quali l’artista genovese li descrive, li interpreta, li sputtana compreso la Pascale, ultima signora Berlusconi, che, il grande interprete non ha avuto timore di definire, poche ore fa, “succhiatrice di calippi”, cioè una professionista della bocca. Minchia, quel criminale, già Capo del Governo, non si poteva meritare di più che finire, secondo Crozza, nelle mani di una “succhiatrice di Calippi”. Mi sembra la giusta punizione: essere manovrato da una terrona volitiva scontando così quanto, con il suo Drive In, ha saputo, voluto, potuto fare alla nostra gente che è sì, un po’ stronza e opportunista, ma che non meritava di essere trattata come quel gaglioffo, ha fatto. Nel rappresentare il duetto (anzi il trio perché dimenticavo Dudù) Crozza crocifigge così, non solo l’oscena coppia rappresentata dal milanese semi rincoglionito e la napoletana padrona di tutto ma, quegli Italiani che hanno consentito questa degenerazione triviale.

Orestino Granetto