Leo Rugens e Stefano Bisi

Grazie a quel curiosone che il 24 maggio del 2014 alle ore 3:30 ha digitato in rete “leo rugens bisi” è documentato, in modo certo, come diciamo da queste parti “autentico”, quanto pensiamo del Gran Maestro di non si sa cosa, Stefano Bisi. Grazie ancora e se hai piacere continua nelle ture curiosità perché non abbiamo ancora finito di dire la nostra e di goderci il divenire delle cose.
Leo Rugense e la Redazione tutta.

Leo Rugens

bisi

Che onore: nel cybermondo, qualcuno, pochi giorni addietro (erano le 3:30 del 29 maggio 2014), ha digitato “leo rugens bisi”, abbinando lo pseudonimo che fu di copertura alle attività patriottiche di Enzo Caretti, oggi denominazione di questo blog (Leo Rugens), al cognome (ritengo) del Gran Maestro del G.O.I. Stefano Bisi. Scartata l’ipotesi che l’intenzione del “richiedente” fosse di abbinare l’alias di Caretti “ai bisi”, cioè ai piselli da cucinare con il riso, rimane da chiedersi perché qualcuno, invece di digitare semplicemente “Stefano Bisi” o “Leo Rugens”, li mette insieme, rivelandosi informato di una qualsivoglia relazione tra i due. Così facendo lo sprovveduto navigatore si è “beccato”, in risposta alla sua curiosità, non pochi articoli che riassumono, se uno ha la pazienza di leggerseli tutti, “cosa” in realtà leghi, Leo Rugens a Stefano Bisi. Nulla, se non che il giornalista senese (il Bisi appunto) ha ritenuto opportuno schierarsi, nella primavera del…

View original post 135 altre parole