Denis Verdini e il mossiere del Palio di Siena

La campana a morto sta per suonare sia per il MPS che per Denis Verdini, personaggio impresentabile in odore di “cattura”. Solo nell’Italia di Matteo Renzi e di Silvio berlusconi, uno come Verdini Poteva svolgere un ruolo politico. Comunque è accaduto e questo avecte accettato cari concittadini. Leo Rugens/Oreste Grani

Leo Rugens

Denis Verdini disvelato Denis Verdini disvelato

Che posto strano questa Siena, dove per fermare il candidato (gattopardista) Franco Ceccuzzi del PD, si inventa nel PDL di Denis Verdini, la condidatura di Alessandro Nannini, sfortunato pilota di F1 e non di più. Si sceglie Alessandro Nannini, lui da sempre comunista, cresciuto in una famiglia di comunisti.

Denis Verdini è l’uomo che il 15.1.2010 chiamava, quasi supplice, l’onnipotente Giuseppe Mussari, chiedendogli di salvarlo dall’ennesimo crack (vedi articolo).

Quindi, per riassumere: Nannini comunista viene candidato nelle liste berlusconiane perché sia più facile a Franco Ceccuzzi vincere. Altro che volontà di cambiamento.

Denis Verdini disvelato Denis Verdini disvelato

Questi sono comportamenti da ladri di Pisa (litigano di giorno e rubano insieme di notte).

Queste sono mosse “tra i canapi” da vecchi esperti di trucchi e inganni per manipolare il Palio. Perché non vinca, a qualunque costo, chi non deve vincere.

In queste ore drammatiche è doveroso rendere pubblico…

View original post 24 altre parole