How much money? Quanto denaro ha percepito Claudio Velardi dall’ENI negli ultimi tre anni?

mattei-ed-eni

Trovata! Pubblichiamo “la traccia elettronica” che determinava il parossistico aumento dei nostri modesti grafici per l’attenzione che la rete ha voluto  dedicare alla relazione professionale esistente tra Claudio Velardi e l’Ente Nazionale Idrocarburi (ENI).

Schermata 2014-12-18 a 09.47.14

Schermata 2014-12-18 a 09.48.35

Schermata 2014-12-18 a 09.49.02

Cominciamo a vederci più chiaro. Se la memoria ci soccorre, infatti, un tempo, “per fare luce”, si usavano anche le lampade a petrolio. Gentile Velardi, lontani nel tempo (fino Roberto Cuillo e oltre), a volte, si va per “girare le pagine”, non prima però di averle lette e, così facendo, capendo di cosa si ragiona e chi siano i protagonisti degli avvenimenti.

Se “non c’è nulla di segreto” (così – giustamente – si esprime Claudio Velardi e così, diciamo noi, deve essere), possiamo sapere a quanto ammontano gli emolumenti percepiti, ad esempio, negli ultimi tre anni, dall’ex Lothar grazie alle consulenze comunicazionali prestate all’ENI, società, lo ricordiamo, quotata in Borsa ma, significativamente, ancora partecipata dallo Stato Italiano? L’ENI, inoltre, come sapete, è la “nostra” massima realtà energetica, articolata nel Mondo e, per questo, sempre al centro di fenomeni geo politici complessi legati, anche, alla sicurezza dello Stato. Nella visione delle cose che ci ispira, ad esempio, la comunicazione evocata da Velardi, è un “hub”, all’interno di una struttura complessa quale è ENI, che definiremmo sensibile perché chi opera in quel comparto, non può non avere informazioni strategiche prima di chiunque altro proprio perché si deve, per guadagnarsi la “consulenza”, preparare l’Ente a comunicare ciò che sarà. Ci sbaglieremo ma, lavorare per la comunicazione in ENI (se l’Italia fosse un paese serio), dovrebbe comportare un “nulla osta di sicurezza” (NOS), visto quanto abbiamo detto rispetto alla Sicurezza Energetica Nazionale e la geopolitica che comanda, drammaticamente, sugli idrocarburi. Da sempre. Rimaniamo in attesa di capire fin dove non ci siano segreti e quanto, pro die, Velardi, abbia percepito dall’ENI, negli ultimi tre anni, rispetto, ad esempio, a quanto hanno ricevuto i cittadini italiani/lucani, nello stesso periodo di tempo.

Leo Rugens e la Redazione tutta.