Archivio Mensile: dicembre, 2014

Perché oltre che gli hamburger di McDonald devo farmi suggerire dagli USA come si alimenta – rettalmente – un prigioniero. Sempre di “merda” si tratta

John McCain, esponente della destra repubblicana (ma, ormai, anche negli USA, cosa vuole dire destra/sinistra?), definisce quanto descritto nelle oltre 6.000 pagine (infarcite di orribili dettagli quali “alimentazione forzata rettale“) del rapporto sulle… Continua a leggere

Domenico Giani (Ispettore generale del Corpo della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano) lascia il servizio. Papa Francesco si prepara a fare una scelta strategica delicata come non mai

Una fonte attendibile ci dice che il generale Domenico Giani lascia il servizio e con esso l’onore di garantire la sicurezza del Santo Padre. Non sta a me giudicare il grado di soddisfazione, o meno,… Continua a leggere

Matteo Orfini deve chiedere a Luigi Zanda di farsi da parte. Ma uno che per anni ha frequentato Massimo D’Alema e Luciano Consoli, può farlo?

Tre settimane addietro, 21 giorni, 500 ore fa (cioè un batter di ciglio rispetto alla storia millenaria di Roma), Il Senatore Luigi Zanda (del PD), chiedeva la testa del Sindaco Ignazio Marino, outsider messo,… Continua a leggere

Cosa succede, in questo Paese allo sbando, neanche più gli uomini dei “servizi” sanno le cose?

Ieri ho scritto che Salvatore Buzzi aveva incontrato, senza troppe difficoltà, il “grande profumiere” Gianni Letta e che, dopo poche ore da quell’incontro, grazie al signorile intervento dell’amico del cuore di Gianni Battistoni,… Continua a leggere

Amalia Signorelli non perdona. Ogni pezzo, sul “Il Fatto Quotidiano”, è una tacca. L’antropologa è un cecchino infallibile

Di fronte alle sue parole, a volte, si corre il rischio dello sconforto. La signora, certamente, non mi legge ma, nel ringraziarla ugualmente, per quello che ci riesce a dire, in Tv e… Continua a leggere

Leo Rugens non si sbagliava sulla “complessità” di un politico troppo potente quale, finalmente, risulta essere Goffredo Bettini

Raramente Leo Rugens sconfina nella volgarità. Almeno, a noi, così sembra. Uno dei giorni in cui temiamo di aver passato il limite del buon gusto è stato il 25/5/2014 in occasione della pubblicazione… Continua a leggere

Il delirante Berlusconi si candida a salvare Roma dalla Mafia: non ricorda più chi sia

Ecco come ci avete ridotto! Un vecchio malfattore, con la faccia liftata e con la casa ostruita dai proci (lasciate perdere che si chiamino Pascale e le sue ragazze invece di Antinoo e… Continua a leggere

Perché Riccardo Pacifici (Comunità Ebraica Romana) era amico e sostenitore politico di Gianni Alemanno?

Oggi è il 21 agosto 2015 e va tutto male, direbbe l’indimenticabile Gino Bartali. Cari quattro lettori e mezzo, come si può immaginare apprezzo professionalmente  – da sempre – Marco Travaglio. Se fossi… Continua a leggere

BBB – : Brigitte Bardot Bona (ormai un po’ meno) e l’Italia disponibile a tutto. O, forse, non più!

Il tempo fugge e i miei sogni adolescenziali legati alle fattezze della bella francese, quasi non li riesco più a richiamare alla mente. Mente in parte occupata dalle valutazioni sull’affidabilità dell’Italia fatte circolare… Continua a leggere

Avviso ai naviganti

Questa comunicazione, certificante, in modo indelebile, un percorso formativo, un atto consapevole e il successo del metodo originale “U” riservatamente messo a punto in anni di studio e in 18 mesi di azione… Continua a leggere

Allarme rosso! Silvio Berlusconi, il vero Arturo Ui d’Italia, chiede lo scioglimento del Comune di Roma per inquinamento “mafioso”

Allarme rosso! Silvio Berlusconi, il vero Arturo Ui d’Italia, chiede lo scioglimento del Comune di Roma per inquinamento “mafioso”. SE LO VUOLE BERLUSCONI, NON SI DEVE FARE, sarebbe la facile soluzione al dilemma.… Continua a leggere

A New York tira una brutta aria e non solo metereologicamente parlando!

A New York tira una brutta aria, tanto brutta che il Sindaco della città più famosa del Mondo dice a suo figlio di “stare attento alla polizia”, o, peggio, di “non fidarsi della… Continua a leggere

Ora non sarebbe giusto abbandonare le donne e gli uomini (oltre mille!) della Coop 29 giugno! Sicuramente incolpevoli e ignari!

Il 4 luglio 2014, sotto il titolo “MOKBEL–LAVITOLA–GUARGUAGLINI–STORNELLI: STORIE DA APPROFONDIRE PRIMA DI CHIEDERE ALLA RETE “QUANTO SI GUADAGNA NEI SERVIZI SEGRETI?” & “COME SI ENTRA NEI SERVIZI SEGRETI?”” scrivevo uno dei post (sono… Continua a leggere

Con attenzione alla verità Il Foglio di Giuliano Ferrara raccoglie la nostra segnalazione sul caso “De Cataldo – 29 giugno”

Si vive anche di queste piccole soddisfazioni: al Il Foglio (e quindi a tutta la stampa nazionale) che Giancarlo De Cataldo fosse un collaboratore ed un estimatore della “29 Giugno” glielo ha segnalato… Continua a leggere

E se avesse ragione Giuliano Ferrara? Detto da Leo Rugens è il massimo

In questo post ci sono alcune affermazioni che io  stesso ho voluto rileggermi. La prima (forse la più intrigante) è che qualcuno fermo l’ipotesi della candidatura di Franco Angioni (generale e non prefetto)… Continua a leggere

48°/La Calunnia – Ricordi intorno a termiti, cavallette, “sfrantummati” cioè buoni a nulla che si sono mangiati l’Italia taglieggiando, tra le altre, le imprese di Global Service

Originally posted on Leo Rugens:
Correva il 1993, l’era di Mani Pulite, quando il giovane avvocato immobiliarista Alfredo Romeo, l’ex comunista iscritto alla sezione Chiaia-Posillipo raccontò ai magistrati: “I politici mi saltavano addosso…

Gentile e giovane Debora Serracchiani, le auguro di non scoprire che il suo PD “renziano” è peggio del PCI di Antonio Bassolino e di Alfredo Romeo

Originally posted on Leo Rugens:
Se alla giovane Governatrice del Veneto, Debora Serracchiani, fosse concessa la facoltà di poter ascoltare il colorato (per il linguaggio) caledoscopio costituito dalle migliaia di “intercettazioni” riguardanti un…

Cosa si nasconde sotto il mondo del “global service” e, in modo particolare, delle “pulizie”?

Originally posted on Leo Rugens:
Il sostituto procuratore Nello Rossi (opera presso la Procura di Roma), rilascia, qualche giorno addietro, un’intervista salutare ed illuminante, a Rai News 24, dopo che è stato dato…

Dopo l’osso cartilaginoso della “Coop 29 giugno”, di questo brodo vorremmo assaggiare il “lesso”. Prima di quando il sole si leverà al tramonto

Da ore mi chiedo: chi sarà, tra i 139 sotto inchiesta per i “global service fraudolenti” ed altro, il “Mario Chiesa” della situazione? Ci deve essere necessariamente previsto, infatti, nella ipotesi investigativa, un… Continua a leggere

Tolleranza zero per i politici e i criminali approfittatori. Massimo rispetto per i lavoratori della Coop 29 giugno

La malattia di cui soffro e a cui ogni tanto, tra le righe, faccio riferimento, è di natura tale per cui (in soldoni) e in alcune condizioni, produco un eccesso di adrenalina, con… Continua a leggere

Cattivo vero, falso o autentico?

Nella rete ho trovato questo falso con il quale si tenta di incutere timore attraverso un simile mentecatto e la cosa spaventosa è che si ritiene intelligente farlo.   In realtà Vadim Troyan… Continua a leggere

Nemesi / Gianni Alemanno, D’Incà Levis t’ha cucinato alla cecoslovacca

Originally posted on Leo Rugens:
Czechoslovakian Secret Police surveillance photographs, 1970s-1980s Edoardo D’Incà Levis, ebreo nato a Verona ma residente dalla metà degli anni Settanta a Praga ha il profilo giusto per imbastire…

Anche “OGGI” Salvini è in prima pagina

Che una testata come “OGGI” si presti a un’operazione così spericolata, ovvero spingere un Salvini e costruirgli l’immagine di una persona affidabile è preoccupante. Ciò che sta accadendo, del resto, non è ignoto alle… Continua a leggere

La Francia prende tempo e tiene al fresco Mukhtar Ablyazov

  Francia, Ablyazov resta in cella 2.10.14_14:38 (ANSA) – PARIGI – La giustizia francese ha rifiutato di concedere gli arresti domiciliari all’ex banchiere e ministro kazako Mukhtar Ablyazov, detenuto in Francia da 14… Continua a leggere

Il grado di attendibilità di una fonte è tutto. E Umberto Croppi è altamente attendibile

Originally posted on Leo Rugens:
Il Gianni Alemanno che piace al nostalgico del fascismo Silvio Berlusconi Da una dichiarazione del 27 giugno del 2010 del sindaco di Roma Gianni Alemanno: l’Estate Romana? Ultimo…

Era Finmeccanica il vero obiettivo dell’uomo di Praga, Edoardo D’Incà Levis

Originally posted on Leo Rugens:
Kill white people and get paid for it? What’s not to like? Uccidere uomini bianchi ed essere pagati per farlo?  Può non piacere? Django Appartamenti a Gottwaldov (Zlín),…

Riccardo Mancini è finito al fresco e Alemanno gira allo spiedo

Originally posted on Leo Rugens:
Škoda “Tortoise”, 1923 Edoardo D’Incà Levis ha dato a Leo Rugens la soddisfazione di farsi conoscere nella amata Praga, a giudicare dal numero di accessi che abbiamo ricevuto…

L’estorsore Mancini resta in galera per averci provato con Finmeccanica interessata al Gran Premio del’Eur

Originally posted on Leo Rugens:
Daytona L’8 marzo 2013 richiamavo l’attenzione sulla vicenda Flammini Group – Formula 1 – Ente EUR – Mancini – Alemanno. Mi interessavo alla questione perché, venuto a sapere dell’investimento…

Dopo i successi di “Quanto si guadagna nei servizi segreti?” e “Come si entra nell’AISE/AISI?” Leo Rugens si dedica al massone Mario Draghi e a chi salirà al Quirinale

Recentemente (24 settembre 2014), Ferruccio de Bortoli, direttore (ormai per poco) dell’ancora “autorevole e ascoltato” Corriere della Sera, con un editoriale dal titolo suggestivo, Il nemico allo specchio, ha affrontato il tema della… Continua a leggere

Il Porajmos (grande divoramento) non si ferma

  Khorakhané (A forza di essere vento) Fabrizio De Andrè Il cuore rallenta la testa cammina in quel pozzo di piscio e cemento a quel campo strappato dal vento a forza di essere… Continua a leggere

PPP + P = Pier Paolo Pasolini non l’ha ammazzato Giuseppe Pelosi

  Dopo quarant’anni avremo la verità che tutti sapevamo, non fu Pelosi ad ammazzare Pier Paolo Pasolini. Scrive Paolo Volponi: «Una volta mi ha detto, e lo ripeto cercando nel ricordo le sue parole:… Continua a leggere

55/ ZLABYA E IL SUO GATTO – IL PERPETUO MOVIMENTO…ANDARE E TORNARE

A proposito di “calciocrazia “, di “poteri forti” e dell’Argentina per troppi anni lasciata in mano a dittatori sanguinari e dei sempre presenti Henry Kissinger e Licio Gelli

Ieri, come certamente saprete, la “Dea Calciocrazia” ha avuto la sua ennesima vittima sacrificale: Questa è la cronaca ma se di storia vogliamo interessarci oggi vi proponiamo un proseguo di lettura su un… Continua a leggere

Mio Dio, Presidente, com’è caduto in basso!

Premesso che non sia un fotomontaggio, la stretta di mano tra il Salvini Matteo e il Presidente Vladimir Putin è la rappresentazione della declino di un leader e di un’epoca. Il Presidente di Santa… Continua a leggere