Come è possibile che ancora qualcuno, dal Vaticano, interroghi la rete per sapere chi sia suor Lucia Lacandia?

Andy-Warhol_main_image_object

Seguire le tracce elettroniche offerte da chi – nel recondito del web – pone domande, è uno degli aspetti che mi tiene più compagnia nei momenti in cui redigo il blog. Ieri, ad esempio, dall’interno dello Stato Vaticano, sono entrati lettori in numero cospicuo. Il numero degli accessi corrispondeva esattamente alle volte che nella giornata è stato letto un post dedicato a suor Lucia Lacandia di cui abbiamo più volte scritto. Mi chiedo chi ancora, in Vaticano, possa ignorare la storia di questa bizzarra religiosa già despota della FACI e ammiratrice del pluripregiudicato Licio Gelli. Oltretutto, il personaggio  risulta essere certamente massone e in quanto tale “scomunicato”. La suora intrigante e “filo gellian-massonica” si dice fosse/sia straprotetta dal Card. Angelo Sodano.

Anche in Vaticano, evidentemente, vale il vecchio detto: dimmi con chi vai e ti dirò chi sei.

Oreste Grani/Leo Rugens