Straziante (e pericoloso) vedere Paolo Mieli, in tv, negare l’esistenza di un potere para-massonico e la macelleria sociale che sta attuando

Leo Rugens

mieli1

Oggi è il 17 settembre e ho un buon motivo per ribloggare questo post dedicato a Paolo Mieli e la sua rimozione del fenomeno “massoneria”.

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX Ieri sera durante una trasmissione che va in onda sul canale La7, Paolo Mieli (proprio quello che da giovane aderì  all’organizzazione semiclandestina Potere Operaio che, nella sua “versione segreta” denominata Lavoro illegale il cui capo era Valerio Morucci, tanti guai provocò al Paese, negli anni ’70, versando e facendo versare non poco sangue fraterno fino all’apice del rogo  in cui, il 15 aprile del 1973, in località Primavalle, a Roma, morirono Stefano e Virgilio Mattei) ironizzava, in presenza di Mario Monti, sui riferimenti complottistici che il moderatore faceva citando l’Aspen e il Bildelberg, ragionando – al tempo stesso – di Unione Europea, di BCE, di Grecia e di banchieri.

Se non si citano queste realtà semi-segrete e paramassoniche (Aspen e Bildelberg) in…

View original post 1.395 altre parole

Annunci