Ci vuole ben altro che una coppia di scemi per farsela con un gesuita inferocito

Schermata 2015-11-05 alle 10.36.07

Quella serpe di Dionisia che cosa sta insinuando a proposito della coppia Chaoqui-Lanino? Per essere dei Karl e Hana Koecher ci vuol ben altro. Ma guardali bene, cattiva malpensante e maldicente, Dionisia.  Guardateli bene e smettila di insinuare che possano essere altro che dei poveri polli mangiatori di becchime  somministrato in abbondanza e con modalità accattivanti dai gesuiti intelligenti che circondano (invisibili) Papa Francesco. Non parlo della Gendarmeria che anzi è decisamente visibile per i necessari doveri di protezione, soprattutto fisica, di Sua Santità. Parlo di quelli che, come si deve fare, pre-pensano il da farsi e le possibili mosse degli avversari. Un’intelligence colta e intelligente quindi. Forse (senza forse), ora, sotto Bergoglio, la migliore intelligence del Mondo. Lanino ha la faccia del bravo ragazzo e questo, maligna Dionisia, ti deve bastare. Se continui ad insinuare altro,  mi vedo costretto a rivedere i nostri accordi e a prendere le distanze dalla fabbrica di fango in cui vorresti trasformare Leo Rugens. Non c’è bisogno di infangare nessuno: ormai la bomba, quella vera e ragionata, a bordo dell’aereo degli infangatori che pensavano di venire a menare, è collocata e alla cifra prefissata nell’altimetro detonatore, esploderà somministrando, con somma giustizia, a tutti i nemici del possibile cambiamento, un carico di opportune legnate. Come disse Papa Francesco proprio su di un aereo? “Toglietemi di mezzo quel petulante “bostoniano” di Ignazio Marino che non ho certamente invitato io negli USA”. Detto, fatto. E così sia. Anzi, senti, senti, è scoppiata la bomba e nell’esplosione l’onda d’urto si sta portando via anche quelli che hanno ridotto Roma (dove, oltre allo IOR, c’è anche la Fabbrica di San Pietro) come voi, gente onesta e disgustata, ormai la vedete.

Oreste Grani

Schermata 2015-11-05 alle 10.31.29 Schermata 2015-11-05 alle 10.30.54