La Russia, l’ISIS e il terrorismo a go-go

Scusate il narcisismo! Che altro ci hanno lasciato da dire se non che era facile pre-vedere e quindi pre-venire?

Leo Rugens

vaticano-bandierai-isis

Oggi è il 10 novembre e il12 settembre 2015 questo marginale e ininfluente blog, ipotizzava una asimmetrica risposta dell’ISIS contro la Russia spacca tutto alla  GHE PENSI MI di berlusconiana memoria. E poi dicono che non si influenzano negativamente Berlusca e l’amico del cuore Putin?Torniamo all’attentato che tale abbiamo considerato dal primo istante in cui si è diffusa la notizia della tragedia. Facevamo i “califfi” un po’ più sofisticati e ipotizzavamo che avrebbero parlato prima a nuora perché suocera intendesse. Invece, non sono passati cinquanta giorni, dalle nostre previsioni, che quei cattivoni dell’ISIS si sono rivolti direttamente alla suocera per avvertirla di starsi al suo posto. Farsi trovare dalle parti del Sinai (sic) tanto impreparati sembra quasi incredibile. Lo aveva capito perfino Leo Rugens (cioè un pulce con la tosse) cosa stava per accadere mentre, dalle parti di Mosca, se è vero,, sono rimasti stupiti di tanta crudeltà. Non a…

View original post 241 altre parole