Stiamo scendendo in guerra e noi della vecchia guardia, preferiamo lealmente dichiararla

taurus-segno-ombra      

“Spossali con manovre diversive”, ho scritto ieri interrando il suggerimento ideato in Cina millenni addietro in un post IL CICLO DEL DIVENIRE: “RAPIDO COME IL VENTO CHE PENETRA NELLE APERTURE.” WANG XI che mi è – da questo momento – particolarmente caro.

Il brano che segue è indirizzato a più segmenti di lettori e, tra gli altri, a quelli che ritenessero di potermi/ci fermare prima, e sconfiggere poi, con, appunto, manovre diversive:

  • impegni presi, artatamente costruiti, che vengono, all’ultimo minuto, disattesi, con il conseguente prosciugamento delle borracce approntate;
  • gatti morti che vengono, sistematicamente, gettati nei pozzi per avvelenarne la salvifica acqua;
  • incursioni scassa coglioni, pretestuose e distraenti cronometricamente messe in atto quando ci si prepara a passare per gole impervie tra montagne per altra via invalicabili.

Sono solo alcuni esempi metaforici di quello che da tempo devo/dobbiamo subire.

toro

Nulla facenti organizzati, dipendenti e non, degli stipendifici di Stato, non c’avete altro da fare che interessarvi delle vicende, presenti e passate, di questo marginale ed ininfluente blogger-ino?

Con un atteggiamento che in nessun manuale, corso di formazione, romanzo, opera cinematografica è dato di leggere (in tutte queste diverse realtà si consiglia sempre di fare gli indifferenti quando si è provocati), fregandomene di tali suggerimenti, invito chi ha preparato e, ancora una volta prova questa facile (in realtà non doveva essere così facile se ancora sono qui) strada, di trovare il coraggio di abbattermi, dritto per dritto, invece di farmi sfrantumare i santissimi da picadores, maschi o femmine, che siano.

torofurente

Se esiste un “espada”, che esca fuori e infilzi il Toro (se ne è capace) perché, pur avendo scelto lo pseudonimo Leo Rugens, in realtà, per i creduloni che si appassionano agli oroscopi e agli studi astrologici, essendo nato il 6 maggio, sono “Toro”. Con gli annessi e connessi.

Se sono Toro si dovrebbe sapere che (lo dico per gli ingenuotti peccatori – la Chiesa giustamente li puniva – che si dilettano di tali complessità oroscopali) che o si ha la mano ferma o è molto difficile non farsi incornare, con conseguenti strazianti lacerazione delle viscere dell’incauto aggressore, dal montatore dominante per antonomasia che è il toro.

torofurente2

Voi dovreste avere altro da fare (e quindi fatelo) perché, oltre a tutto, anch’io ho la vita da “strappare”, e vi sconsiglio, di non passare la “distanza” tra le mie corna e il vostro basso ventre se non avete una spada tanto lunga, robusta e veloce capace di infilzarmi.

Oreste Grani solitamente Leo Rugens, solo per oggi e solo per alcuni, Taurus Furens