Il capo del Governo non si tiene più e, al di là delle apparenze, comincia a dare di matto. Tra l’altro si candida per risolvere il problema libico

Leo Rugens

matteo-renzi1

L’AMMIRAGLIO FULVIO MARTINI, UN VERO UOMO D’ INTELLIGENCE, AVEVA PROPOSTO DI CACCIARLO. MARTINI E’ STATO CACCIATO, E’ MORTO NATURALMENTE E MICHAEL LEDEEN (USA) E’ ANCORA IN GIRO. QUESTO E’ UNO DEI MOTIVI DELLA MIA DEPRESSIONE OLTRE AL FATTO CHE MATTEO RENZI NON SOLO GUIDA I SERVIZI SEGRETI DI QUESTA NOSTRA GIA’ MALANDATA REPUBBLICA MA, COME ANTICIPAI NEL POST CHE POTETE RILEGGERE, HA DATO IERI (29 DICEMBRE 2015)  MANO LIBERA A MARCO CARRAI (CIOE’ AL PERSONAGGIO PIU’ VICINO AGLI AMBIENTI NEO CONSERVATORI REPUBBLICANI STATUNITENSI DI CUI SOPRA) PER GESTIRE LA QUESTIONCELLA LIBICA. COME SIA FINITA SOTTO MUSSOLINI VI E’ CERTAMENTE NOTO. COME SIA ANDATO A GAMBE LEVATE BERLUSCONI E I SUOI AVIDI SPROVVEDUTI SODALI DOVRESTE RICORDARLO. LA LEGGE DEL NON C’E’ DUE SENZA IL TRE, LA CONOSCETE? RIMANIAMO IN FIDUCIOSA ATTESA. SE VOI INVECE, AMICI IMPRENDITORI, PROPRIO VOLETE ANDARE “ALL’ESTERO” A FARE SOLDI PROVATE, AD ESEMPIO, IN CAMPANIA, CALABRIA, SICILIA. MENO…

View original post 1.410 altre parole