Come si può mettere sul tavolo diecimila milioni e non pensare che nella stanza, dopo aver chiuso la porta, c’è la camorra?

crozza-renzi

OGGI, 16 MARZO 2017, QUESTO BLOG HA UN SOLO MODO PER ONORARE LA MEMORIA DEI CADUTI DURANTE IL RAPIMENTO DI ALDO MORO.: RICORDARE CHE MORO E’ STATO UCCISO, LA SUA SCORTA STERMINATA, LA SUA EREDITA’ GEOPOLITICA MEDITERRANEA DISPERSA, MENTRE CIRO CIRILLO, BOSS DELL’AFFARISMO DEMOCRISTIANO DELL’EPOCA, FU SALVATO DOPO UNA TRATTATIVA ONEROSA PER LO STATO E QUINDI PER TUTTI VOI. OGGI IL MONDO DI CIRILLO E DI CHI LO VOLLE SALVARE HA DEI DEGNI EREDI.

ORA ABBIAMO DA FARE MA QIESTA SERA TORNEREMO SUL TEMA.

ONORE AI CADUTI, ETERNO DISPREZZO PER I COMPLICI DI CHI FECE TORNARE A CASA IMMERITATAMENTE CIRO CIRILLO SPIANANDO LA STRADA A QUANTO OGGI, DOPO 39 ANNI, INGRASSA ANCORA LA CAMORRA E I PARTITI CAMORRISTI. PRIMI FRA TUTTI IL PD L’NCD, FORZA ITALIA E L’UDC.

ORESTE GRANI CHE PROVA A NON  DIMENTICARE

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXDirei che il cuore della vicenda del PD campano (o ovunque si voti nel mondo per tale lista?) sono i diecimila milioni di euro che, in pompa magna (magna-magna!), sono stati annunciati essere pronti, poche ore addietro, da quel capolavoro di Vincenzo De Luca e del babà Matteo Renzi. Immaginare di essere capaci di spendere diecimila milioni in una regione dove poco o niente si muove che la Camorra non voglia, o è indizio di oggettiva complicità (amici camorristi vi apparecchio la pappata!) o di imbecillità disinformata. E detto del Capo formale dei Servizi segreti non è cosa da poco. A prescindere da Matteo Carrai che, se richiesto, grazie alle note buon introduzioni, qualcosa di meglio avrebbe potuto dire al toscanello furbetto di turno.

05_22_2015_21_39_28

I Casalesi – forse non lo sapete – ma sono stati tanto forti da aver avuto rapporti con i mostri generatori della guerra nella vicina ex Juguslavia e per anni sono stati doverosamente attenzionati per questi legami dal SISMI. Se uno che dirige – sostanzialmente – 4.500 donne e uomini che lavorano in modo organico per la sicurezza del vostro Paese, non sa che non si portano soldi in Campania fin quando i boss dirigono/condizionano i suoi compagni di partito, o è un complice o un povero cretinetto da lasciare in pasto alle imitazioni croziane. E tal proposito chissà come farà Maurizio Crozza a far dialogare, intorno a questo evento, i suoi cavalli di battaglia De Luca/Renzi? Lo soccorrerà Antonio Razzi che certamente, con più lucidità dell’uomo a cui avete consentito di stravolgere la Costituzione repubblicana e di portarvi in una avventurosa guerra, ricorderà che “pa-pa-pa-pa”, dove c’è la “crana” e non c’è lo Stato, può solo che finire che i soldi ingrassino l’anti-Stato criminale. Perché questa ovvietà la sanno anche i nostri nipotini e non i Guerrini e i Renzini? Che fa anche rima! Meditate gente, meditate. Doveste ritrovarvi, quanto prima, senza il vostro angelo tutelare matteino renzetto!

1018_215441_Crozza-Paese-Meraviglie-620x350

La verità che in questo Paese il problema sono Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista e quella bugiarda patentata della Virginia Raggi, colpevole di aver piazzato, a suo tempo, raccomandandolo a Berlusconi con cui aveva una relazione pericolosa, Cesare Previti a fare il Ministro della Difesa! Per non parlare di Roberto Saviano che deve smetterla di dire ciò che dice farneticando dei Casalesi e di Gomorra. E di Davigo “il destabilizzatore” ne vogliamo parlare? E di Marco Travaglio irriducibile sostenitore della “moralità” delle intercettazioni, quando ce ne vogliamo liberare?

Oreste Grani che sommessamente prova a ricordare che per Ciro Cirillo (a differenza di Aldo Moro) fu intavolata una trattativa (con successo) con la Camorra e che pagando un congruo riscatto il politico campano tornò a casa. Grazie a Cutolo e al SISDE, tra loro coordinatisi. E questo per ribadire che perfino i nostri attuali servizi sanno (ne sono certo e lo scrivo non per sfottere!) che i casalesi non andavano frequentati. Bastava chiederlo, visti gli stipendi che girano a Palazzo Chigi. Se proprio uno non voleva chiederlo ai Servizi segreti bastava rivoilgersi a Valentinas Nappi che da buona campana intelligente e “sveglia” avrebbe evitato una tale “figura di merda”. Perché questo è il problema.

Oreste Grani

Advertisements