FERROVIA E CULTURA PER LA LUCANIA BELLA, IN VISTA DI MATERA 2019

A CHE PUNTO SIAMO CON I PREPARATIVI, L’UTILIZZO DEI FONDI E LE RIFLESSIONI DI TIPO STRATEGICO-CULTURALE SUL FUTURO DI MATERA?

ORESTE GRANI

Leo Rugens

uldericopesce_acomeamianto-2-701720

Per motivi professionali (diciamo così) mi sono recato, alcuni anni addietro, in Lucania quando ancora Matera non era stata scelta come Capitale europea della Cultura e, soprattutto, quando le donne e gli uomini del M5S non erano “in vista” del poter assumere il ruolo di Governo centrale che ormai gli compete per volontà popolare certa e per prova di lealtà al Paese e per la nostra gente che ogni giorno di più si possono verificare.

Chi non vuole vedere questa realtà o è in malafede o è un vero incapace di intendere e di volere. Ebbene, in quella occasione, in un documento lasciato a personaggi pubblici, già sostenevo la centralità della cultura come strategia per quelle terre e ponevo il problema della Ferrovia Matera-Ferrandina senza la quale tutto sarebbe stato più difficile (e male investito compresi i fondi per la Capitale della Cultura) di quanto comunque si presentava.

In quelle ore andai…

View original post 228 altre parole

Annunci