Dedicato a Mieli che non solo non crede (cazzuto storico!) che esistano i complotti massonici ma ha votato SI!

henry-kissinger-3occhi

Leggo e trascrivo dalla “bibbia” (il volume di Giole Magaldi), facendo mente locale alle telefonate recenti di Donald Trump in Taiwan e il viaggio “riparatore” di Henry Kissinger:

La penetrazione massonica in Cina“, si legge a pag.218 del volume.

“Sarà proprio nel corso dei suoi viaggi nel luglio e dell’ottobre 1971 (45 anni addietro!!!!! ndr) che il massone Kissinger (quello stesso che, adesso, a 92 anni, si è recato, in Cina, a “spiegare” Trump ndr) affilierà alla “Three Eyes” altissimi papaveri della nomenklatura cinese come Zhou Enlai (all’epoca capo del Governo ndr) e alcuni suoi collaboratori, mentre l’affiliazione latomistica di Deng Xiaoping avverrà solo nel 1973.

Parte integrante degli accordi politico-diplomatici ed economico-finanziari stabiliti riservatamente, all’ombra di squadra e compasso, tra emissari della “Three Eyes” e membri della nomenklatura cinese, furono l’ingresso della Repubblica popolare cinese all’ONU (novembre 1971) al posto della Repubblica di Cina (Taiwan) e la stipula di quei trattati del gennaio 1973 (a Parigi) che consegnarono di fatto il Vietnam all’egemonia comunista, anche se in anni successivi vi sarebbero state delle frizioni politico-militari contingenti tra Cina e Repubblica socialista vietnamita.

tutto ciò rientrava nei piani maturati all’interno del circuito massonico neoaristocratico di cui la superloggia dei Tre Occhi era contingentemente all’avanguardia ideologica e operativa ma essi stessi particolarmente sgraditi ad altri ambienti massonici interessati a prolungare per anni l’impegno economico militare in Vietnam dell’amministrazione americana. Business. In somma altri immaginavano altri tipi di profitti politici ed economici da lucrare, mediante una progressiva penetrazione pacifica dei loro interessi in Cina e in estremo Oriente contestuale a un graduale sdoganamento del colosso cinese presso il mondo occidentale.”

Tutti pensieri e ricostruzioni fantasiose, caro Mieli, ad opera di farneticanti complottisti dal momento che la massoneria non esiste e che Henry Kissenger è morto da oltre dieci anni e quello che è andato in Cina, in questi giorni, è un sosia. Come quello che era venuto, il 14 maggio 2014, riservatamente (solo Leo Rugens, marginale ed ininfluente blog, lo aveva segnalato con grande anticipo ma sembrò non interessare nessuno dei giornaloni di Stato) a dare ordini/indicazioni al suo confratello Giorgio Napolitano, casualmente anche nostro Presidente della Repubblica.

AVANTI COSÌ, PERCHÉ NULLA RIMANGA NELL’OMBRA: 3M, OVVERO MATTEO RENZI, MARCO CARRAI E IL SOLITO MICHAEL LEDEEN

ARRIVA IN ITALIA TERA PATRICK E SAREBBE IL CASO DI CHIEDERLE COSA SA DEI LEGAMI TRA LA FAMIGLIA BUSH E IL CALIFFO ABU BAKR AL-BAGHDADI

TERA PATRICK: “QUALCUNO, NEGLI USA, DECISE CHE GLI ITALIANI NON DOVESSERO, PER QUALCHE ANNO, ANDARE A VOTARE.”

TERA PATRICK: “ATTENTI ITALIANI, CI SONO UOMINI MALVAGI CHE VOGLIONO FERMARE LA STORIA”

deng-xiaoping2

Caro distratto Paolo Mieli, non solo la Massoneria (nelle sue diverse articolazioni) esiste ma tende a governare i popoli e a piegarli con complotti di tutti i tipi ai suoi fini. Che in alcuni casi sono alti e nobili in altri sono sanguinari e antidemocratici. Basta storicamente capirne un po’ e certe cazzate televisive uno eviterebbe di dirle. O di farle come è stata quella di votare il SI, voluto da un paramassoncello-verdinian-ledeeniano come Matteo Renzi.

Tuo padre se ti potesse sentire dalla tomba cercherebbe di uscirne per tirati le orecchie e il naso che, novello Pinocchio, ti si è allungato a dismisura.

A proposito di Pinocchio e della non esistenza della massoneria, Carlo Collodi era massone e la favola più famosa del Mondo è una storia volutamente metaforica del viaggio iniziatico del profano (il ciocco di legno) verso l’illuminazione massonica (il bambino che sarà dopo essere stato marionetta).

Ma è come dire che la Trilateral Commission fu fondata casualmente il 23 giugno 1973 e non perché la data fu scelta a rimarcare la continuità e la relazione culturale con il 24 giugno, giorno in cui si celebra San Giovanni Battista e nel quale, nell’anno 1717, fu fondata la Gran Loggia di Londra e Westminister. A partire dal 24 giugno 1717 (Mieli svegliaaaaaa), fu avviata la rifondazione massonica moderna, in soluzione di continuità con i trascorsi antichi medioevali, rinascimentali e seicenteschi del mondo latomistico.

I tipi alla Henry Kissinger (che è ancora vivo e vegeto) piazzarono alle spalle del 24 giugno, il giorno prima, la loro creatura, volutamente semiprofanica (La Commissione Trilaterale) per metterla alle spalle, metaforicamente, dell’intero processo sapienziale e spingere così, da dietro, l’intera massoneria moderna.

tre-occhi-diritto

Come vedi, caro Mieli, non ci sono pre-pensieri sulla faccia della Terra ma solo storici cazzoni ed ignoranti. Che alla fine votano a favore di una marionetta quale chiunque avrebbe capito è il povero ciocco toscanello Renzino Matteino.

Oreste Grani/Leo Rugens che continua dire che eri meglio quando facevi l’estremista di Potere Operaio a via del Boschetto.

Annunci