I campi di sterminio nazisti non sono mai esistiti così come non è vero che la calotta del Polo Nord si scioglie troppo rapidamente!

screenhunter_203-may-29-20-37

Nel vivere civile i “negazionisti” sono tra gli individui più pericolosi. E non mi riferisco solo a quelle menti perverse che tendono ad affermare che la persecuzione degli ebrei è una bufala.

Ad esempio, a Ministro dell’Ambiente USA, ora viene elevato – da Donald Trump – uno – tale Scott Pruitt – che dice che i ghiacci non si sciolgono con la rapidità che invece chiunque, di atteggiamento onesto intellettualmente, può constatare semplicemente attingendo le informazioni certe che, in modo incontrovertibile, enti spaziali di mezzo mondo mettono in rete dopo aver fotografato quelle zone, istante per istante, grazie ai satelliti a suo tempo lanciati proprio per seguire e documentare il fenomeno evitando così allarmismi o distrazioni pericolose. Da mesi, sono gli enti preposti (quelli che costano miliardi di dollari) che certificano quanto questo signore eccentrico (al limite di un qualunque frequentatore di bar che si facesse mister della Nazionale di calcio) nega essere in atto.

Se Trump si circonda di negazionisti, la possibilità di sentirci liberi di agire da patrioti votati alla libertà e alla sovranità del proprio Paese, aumenta di molto. Contro delle vere teste di cazzo è più facile decidere che si prendono le armi ed emuli dei patrioti americani ribellatisi agli inglesi, lottare per la propria indipendenza. A meno che il “negazionista” di turno spinga le sue rimozioni a sostenere che la Rivoluzione americana è una bufala, come lo scioglimento ultra rapido della calotta artica. Basta mettersi d’accordo.

Oreste Grani/Leo Rugens

Se non ora quando dobbiamo reagire contro la violenza degli oligarchi?

Advertisements