La Borsa che sale, la Borsa che scende e mamma banca che adesso ti caccia a calci in culo!

Vi parlano, ogni ora, di borsa che sale e che scende. Ma la borsa di chi? Persino quei cretini che pensavano di avere un posto fisso in banca (l’UNICREDIT o il MPS, ad esempio) stanno, a migliaia, per essere cacciati a calci in culo dopo che hanno, veri kapò, servito, per anni, i padroni del denaro vessando milioni di povera gente che non capiva cosa gli stessero facendo. E gli impiegatini delle banche (che ora vengono cacciati) servivano proprio a non far capire cosa stava avvenendo. Come appunto i kapò nei campi di concentramento e di sterminio che mantenevano l’ordine perché nessuno, portato a morte, si potesse ribellare. Ma quanti ne avete conosciuti di omettini incravattatini che vi dicevano, con faccette saccentine, “fai questo-fai quello se no, mamma banca ti sculaccia? Oggi comincia la seconda resa dei conti, a Milano, per il MPS e per i ladri che lo dirigevano.

Oreste Grani/Leo Rugens

Advertisements