L’acqua, sempre acqua, ancora una volta l’acqua!

Perfino il vecchio filibustiere armeno Calouste Gulbenkian (una goccia di petrolio, una goccia di sangue) si dissocerebbe da quanto sta accadendo intorno all’acqua sul pianeta che – teoricamente – dovrebbe avere, grazie alle tecnologie oggi alla nostra portata, oro blu per tutti. Almeno questa “materia prima” la vogliamo distribuire equamente? Giocatevi la competizione dei cretini (la sopraffazione) sul resto ma questo elemento base – perché l’altro da noi possa esistere – lo vogliamo offrire a tutti?

Oreste Grani/Leo Rugens

schermata-2017-01-04-a-09-54-16schermata-2017-01-04-a-09-54-37

Advertisements