L’esempio Romania: la protesta popolare di massa, composta, coraggiosa blocca il decreto a favore dei “corrotti” e dei “corruttori”

ROMANIA-CORRUPTION-PROTEST

La protesta popolare di massa, composta, coraggiosa blocca il decreto a favore dei “corrotti” e dei “corruttori”, e questo in pochi giorni è successo scendendo in piazza in Romania. Prendere esempio quindi dalla Romania? Ma cosa scrive questo Leo Rugens? Lo stereotipo dice che i rumeni sono persone da evitare, di cui non fidarsi troppo, da considerare “quasi europei”, da pagare poco sui posti di lavoro.

Quanto è accaduto in queste ore in Romania è stato, viceversa, uno splendido esempio di come un gruppo di oligarchi deve evitare di non tenere conto della volontà di un popolo sovrano, pena fare la fine che si sarebbero meritati se non si fossero prudentemente fermati facendo anzi un rapida marcia indietro. La classe dirigente al governo sarebbe finita defenestrata. Metaforicamente, ovviamente.

Orgoglioso (e un po’ invidioso) per tutti gli amici rumeni che la vita mi ha fatto conoscere e apprezzare.

Oreste Grani/Leo Rugens

Annunci