Come ti ammazzo la ricerca scientifica privata in Italia – Il caso della gallina dalle uova d’oro invisibili

1251815561520_hz_myalibaba_web2_417

Immaginate che un un paio di scienziati abbiano costruito, tra le altre cose, una macchina per produrre calore a bassissimo costo che chiameremo: “La gallina dalle uova d’oro invisibili”, invisibili come le radiazioni infrarosse.

Immaginate che uno dei due abbia combinato qualche pasticcio, che sia perseguitato dal fisco e che si sia affidato a qualche “amico”.

Immaginate che un bel giorno si riuniscano 4 personaggi e che fondino una società della quale uno dei 4, un delinquente seriale, detenga il 60% delle quote.

Immaginate che un po’ alla volta vengano attratti capitali da destra a manca e che il denaro venga distratto sotto il naso dell’amministratore, evidentemente un “pirla” o un complice, da parte del socio di maggioranza. I suddetti capitali appartengono a realtà dai nomi altisonanti, di quelli che hanno fatto la storia dell’Europa finanziando Napoleone oppure che appartengano a costruttori che non ci mettono ne uno né due a farti un bel cappotto di cemento.

Immaginate che quando comincino le tensioni il socio di maggioranza cominci a vantare amicizie che vanno dagli avvocati dello studio più potente e delinquente d’Italia oppure di gente che si fa arrestare con borse di soldi dello IOR e altro ancora, tirando in ballo il più potente servizio di intelligence del Mediterraneo.

Immaginate che, all’oscuro di questo, un uomo delle istituzioni noti la qualità dei prodotti di tale società e che, senza prudenza alcuna, la introduca in ambienti internazionali grazie anche alla faciloneria e all’inganno di un manager che pensa di poter risolvere il casino tutto da solo.

Immaginate che il prodotto, “la gallina dalle uova invisibili”, abbia un successo internazionale e che al momento in cui tutti cominciano a sentire il tintinnio del denaro o una candidatura al Nobel saltino fuori le magagne suddette e che l’unico tintinnio che si ode sia quello delle manette.

La frittata è fatta, il danno gravissimo e generale.

la-gallina-de-los-huevos-de-oro

In altri ambienti, dalla mala del Brenta a quella della Magliana, a quest’ora avrebbero regolato i conti a colpi di pistola, salvando solo il delinquente socio di maggioranza, che tra tutti è quello che ha mantenuto un atteggiamento coerente, “etico”; eliminati i cretini e salvati gli inventori, si dovrebbe procedere a indurre il socio di maggioranza a cedere le quote della società facendogli un’offerta che non avrebbe modo di rifiutare, così finalmente la “gallina dalle uova invisibili” potrebbe cominciare a dare i suoi frutti per il Paese.

Appare evidente come anche in questo caso la stupidità umana abbia avuto il sopravvento, giacché, come insegna il sommo Carlo Cipolla, lo stupido è colui il quale oltre a fare danno all’altro lo fa a se stesso e qui di stupidi se ne contano a due cifre.

Poiché il rimedio drastico non è attuabile, purtroppo, non rimane che riprendere pazientemente la tessitura, avvertendo i naviganti che intralciare i piani di chi si adopera in modo sussidiario alle istituzioni, colposamente o colpevolmente, non sarà in alcun modo amnistiato.

Dionisia

goldenballs

Annunci