Havas: di che cosa si tratta?

havas-vincent-bollore_4075958

Un testo che fa luce su storie di difficile interpretazione per i cittadino comune che al massimo riesce a capire che si tratta di finanza e di potere.

C’entra Berlusconi e quindi l’interesse aumenta ma di poco. C’entrano storie sofisticate (Havas curava gli interessi di immagine del latitate Ablyazov e della signora Shalabayeva nella complessa vicenda del rapimento). Potrebbe aumentare l’interesse se uno capisse che dietro a questi mondi, c’è la massoneria francese e che Havas – mi risulta – avesse un ufficio dentro l’Eliseo, che sarebbe come dire che uno ha un ufficio al Quirinale. C’entrano il calcio e i diritti televisivi per farlo vedere. E questo potrebbe aumentare di molto la curiosità. Ma se io fossi gli italiani mi porrei il problema di perché una tale intreccio di interessi consolidati (questi uomini manovrano fino al Gruppo Veolia, cioè una struttura finanziaria e operativa che ha oltre 300.000 dipendenti e si interessa dell’oro blu/acqua in tutto il mondo) e di scaltri strateghi si trovano coinvolti in liti giudiziarie con personaggi alla Ezio bigotti e Aurelio Voarino tramite la “stanza d’affari” rappresentata dalla SIRAM SpA, società a sua volta oggetto di attenzione a tutte le latitudini giudiziarie italiane: dalla Sicilia, passando per la Calabria, atterrando nel Nord Est dove un tempo la Lega era tanto determinante che i dirigenti italiani di SIRAM decisero che era cosa buona e giusta organizzare un giro di fatture false con i politici duri e puri e separatisti quanto bastava. In poche parole, eviterei di ritenere il Bollorè, come in passato il Berlusca, solo un uomo d’affari.

Vi terremo informati.

Oreste Grani/Leo Rugens


Schermata 2017-04-10 a 10.05.22Schermata 2017-04-10 a 10.06.46Schermata 2017-04-10 a 10.07.09Schermata 2017-04-10 a 10.07.33Schermata 2017-04-10 a 10.07.54

Advertisements