Cominciate a farvi il segno della croce perché il califfo (quello vero e cattivo) ha vinto

erdogan

Il Si in Turchia ha vinto (per poco ma ha vinto) e ora vedrete chi era il vero califfo nero e cosa vi aspetta.

Cosa aspetta voi europei raccogliticci, tenuti uniti dall’euro e dal massone ur-lodgista Mario Draghi che dovrebbe fare argine contro il fratello ur-lodgista Recep Tayyip Erdogan, affiliato alla Hathor Pentalpha, come il promotore dell’ISIS, Abu Bakr Al-Baghdadi. Trasversalità e rizomi massonici. Hathor Pentalpha vede affiliati (e non solo) i Bush, per intendersi. Ma anche nomi che non vi aspetterete, come Marcello Pera e Antonio Martino. In questa super loggia voleva entrare il vostro amico Silvio Nazionale ora vegetariano, ma non ce lo vollero. I forza italioti Pera e Martino, sì. Sono “fratelli in loggia” di questo assassino massacratore di donne e bambini curdi. Come lo erano di Tony Blair prima che vedesse la madonna e si convertisse.

Abu-Bakr-al-Baghdadi

La vedo nerissima e a “ottomani” la vostra storia futura di gente senza identità e sotto attacco di espansionisti sanguinari che se ne sbatteranno di quel quasi 50% che non li vuole in Patria. Le grandi città turche resistono alla dittatura e all’oscurantismo del Califfo, nemico giurato del popolo curdo e di chiunque non la pensi come lui.  Ma questa resistenza non basterà. Ci vorrà una mano divina provvidenziale. O qualche tonnellata di esplosivo ad alto potenziale.

Oreste Grani/Leo Rugens

P.S.

Se si tiene conto delle maggiori città della costa, il No a questo massacratore sanguinario è stato netto.

Un Paese spaccato e quindi situazione pericolosissima per la NATO e per quell’avanzo di UE a cui appartenete.

Che il coraggio curdo ci metta una pezza!

Annunci