Strano ma vero: «L’intelligence deve cominciare a lavorare dietro le quinte»

Leo Rugens

26 aprile 2014

Quattro anni fa venne pubblicato il post che leggete di seguito. Molta gente è affogata, molte parole sono state spese, Regeni è stato morto ammazzato eppur qualcosa si muove. Procede inesorabile l’avanzata del M5S, altrettanto il crollo del PD e della sua inetta classe dirigente, mentre anche la Francia, quella che chiudeva i confini per quattro profughi, versa in una condizione miserevole a giudicare dal suo futuro presidente Macron, o Micron? Così, mentre Netanhyau rifiuta di incontrare il ministro degli esteri tedesco a causa delle Ong palestinesi o filo qualcosa e qualcuno si sveglia nel denunciare gli anomali contatti tra trafficanti di esseri umani ed esponenti delle Ong, ci sembra doveroso riproporre l’analisi che segue.  Buona lettura.

La redazione

24 maggio 2013

Russia, Putin firma legge anti-Ong estere

Un colpo al cuore delle organizzazioni non governative quello rifilato dal presidente russo Vladimir Putin con la firma di…

View original post 1.007 altre parole

Annunci