I cittadini organizzati nel M5S appaiono sempre di più intelligenti anzi, come direbbe una mia amica, esponenti di una cittadinanza intelligente della complessità

Leo Rugens

OGGI E’ IL 29 APRILE 2017 E IL TEMPO PASSA. ANZI, CONTINUA A PASSARE. CHE SCOPERTA, DIRETE VOI!

850 GIORNI ADDIETRO POSTAVO IL PEZZULLO CHE OGGI RIPOSTO ALLA VIGILIA DELA PARTENZA DI LUIGI DI MAIO PER GLI USA, IMMAGINANDO GLI ALTRI SUOI COLLEGHI IMPEGNATI A MANTENERSI COERENTI CON LE DECISIONI A SUO TEMPO PRESE.

A QUEL POST “AUGURANTE” LA MASSIMA ATTENZIONE AL TEMA DELL’INTELLIGENCE, FACCIO RIFERIMENTO PER EVIDENZIARE CHE “VIAGGI E INTELLIGENCE” DOVREBBERO MUOVERSI SINERGICAMENTE. ANCHE ARRIVANDO A VIAGGIIARE INSIEME.

SPERIAMO CHE LA TRASFERTA AMERICANA SIA STATA VAGLIATA DA CITTADINI PENTASTELLATI , CONSAPEVOLI DI ESSERE ESPONENTI DI QUELLA CITTADINANZA INTELLIGENTE DELLA COMPLESSITA’ A CUI FACEVO CENNO.

ORESTE GRANI, ANNI DOPO.

kami-shintoismo

Luigi Di Maio, esponente di primo piano del M5S, nel confronto tenutosi ieri, in streaming (questa civile e democratica prassi a chi si deve, come è nata, come si è consolidata, in Italia, terra dei politici machiavellici e gattopardeschi?), con…

View original post 596 altre parole

Annunci