Donald Trump tra sciiti sunniti e traffico d’armi lungo la Via della Seta

sultan-selim-2

Cosa pensiamo di questa storia delle alleanze con i sunniti a discapito degli sciiti, lo abbiamo affidato alla penna e alla sapienza di Pompeo De Angelis sin dal 26 febbraio 2016 quando non si poteva sapere chi sarebbe stato il nuovo presidente americano.

In particolare, anticipavamo la nostra visione della complessità che è, dopo secoli, ancora in essere, quando De Angelis dice:

“Il racconto di queste gesta serve a mostrare che non è esistita, fin dall’origine, una guerra di religione fra i musulmani, ma una rivalità per il predominio sulla Via della Seta, sullo stesso tratto del viaggio di ritorno in patria di Marco Polo, tra il 1292 e il 1295. Il percorso da Trebisonda a Tabriz del sultano Selim ricalca esattamente quello del veneziano e dei successivi mercanti da e per Pechino. Il commercio di seta, di spezie e di incenso tra Cina, India e Europa determinò scambi culturali e politici su cui fu importante stabilire il potere politico, in lizza con altri. In quelle stesse zone la “naft”, il petrolio, inserisce altri percorsi: le linee degli oleodotti verso la Cina e verso l’Europa (4). Le aree di comunicazione fra Occidente e Oriente sono quelle dove sono accumulati i ruderi dei palazzi imperiali musulmani, dove vivono premier neo musulmani con la nostalgia di corone perdute nel XIX secolo. Adesso cadono le bombe dei droni sulle povere case dei sudditi e le esplosioni dei kamikaze devastano i ritrovi della gente qualsiasi. Il Profeta Maometto sta godendosi il Paradiso. Sulla terra, sunniti e sciti, con bandiere verdi e rosse, combattono una guerra senza dei.

Il conflitto locale è una scheggia antica della geopolitica, quella che gestisce il nuovo secolo in cui si forma l’immensa regione euroasiatica. Pechino guarda all’Europa come prospettiva e quindi si espande sul versante dell’Asia Centrale ripercorrendo anch’essa la Via della Seta. Mosca diventa centrale nel nuovo continente. Washington si stacca, scivolando a occidente del mondo di Marco Polo.”

Pompeo De Angelis

SUNNITI E SCITI SULLA VIA DELLA SETA – POMPEO DE ANGELIS

Altre semplificazioni che sentiamo fare per bocca di Donald Trump sono marketing per piazzare/giustificare miliardi di dollari di armamenti.

Oreste Grani/Leo Rugens

Annunci