Quale e quanto mondo criminale si aggira intorno ai pulitori di cessi o del facility management?

Rileggere non fa mai male.

Leo Rugens

synergies

Chi pulisce le sedi della P.A. (quasi tutte, con qualche rarissima eccezione ritengo e spero, ad esempio, il Quirinale) è “costretto” –  se vuole lavorare – a commettere illeciti!

Proviamo a far quadrare questo paradosso e vediamo perché, dopo il super scandalo CONSIP ancora in corso, non si potrà non mettere mano a tutto il comparto del Global service, facendo tabula rasa di tutto quel mondo (i tanti nomi che oggi emergono dalle indagini a qualunque titolo chiamati in causa sono esponenti di una cultura che va azzerata) che lo ha usato per fare “cassa” nei più diversi e – spessissimo – illeciti modi.

Per comprendere appieno le maggiori difficoltà che il comparto ha dovuto affrontare (a prescindere dalle volontà criminali di alcuni operatori) occorre ritornare alla storia delle variabili (ne ho fatto cenno nei post MA COME FANNO I NETTATORI DI CESSI A DIVENTARE TANTO RICCHI? SEMPLICE: LI…

View original post 720 altre parole

Annunci