Matteo Renzi al 47% del 55%. Contento lui! Non dimenticate il nostro post profetico del 28 novembre 2012 su Bersani “vincitore” alle primarie

Vi volevo rinfrescare la memoria per mostrarvi che mi intendo di flussi e di numeri, relativi e assoluti. Oreste Grani

Leo Rugens

i-renzini-le-praline-dell-ovvio-di-matteo

Ricapitoliamo: oggi, Matteo Renzi, sul tutto il territorio nazionale (impicci e imbrogli compresi, tranne quelli “osceni” scoperti a Salerno e provincia), ha preso il 47% del 55% degli iscritti al PD che si sono espressi, nelle “primarie delle primarie”, turandosi il naso, avrebbe detto Indro Montanelli. Si tratta del 26%, degli aventi diritto al voto in casa PD! In numeri assoluti, stiamo parlando di circa 138.000 cittadini. Vedremo cosa succede l’8 dicembre, all’ombra (si fa per dire) dei gazebo. Potrebbe vincere il concorrente fortunato della mitica “Ruota della Fortuna”, superando il milione di voti. Attenti ai numeri assoluti però, prima di ritenere quello spoglio, un’investitura voluta dalla maggioranza degli Italiani. Con quei numeri (1.000.000 circa), stiamo parlando, ancora, di una candidatura costruita “mediaticamente” dagli “spingitori da dietro” di cui  ho cominciato a scrivere e dal Comitato d’affari trasversale che ha deciso di saltare sul carro del vincitore. Renzi, per la…

View original post 333 altre parole

Annunci