Se Massari fosse stato consulente del M5S…Marra avrebbe girato al largo dal Campidoglio

dercole_300

E poi, diciamo la verità, se Alberto Massari fosse stato consulente per la sicurezza del M5S, come alcuni, con superficialità, insinuano, una tale cazzata come far circolare in libertà un narciso (ed altro) come Vincenzo Marra (” ... monsignore, vorrei entrare nei servizi segreti …“) non sarebbe mai avvenuta. Forse, se fosse stato incaricato e ascoltato, neanche la per bene Virginia Raggi, sarebbe stata candidata a giocarsi la posta dei nove milioni di voti affidati, a tempo determinato, al MoVimento, nelle ultime elezioni politiche. Perché tutti fossero mandati a casa. Perchè questo era il target. Tornando al Massari, mi sembra uno che quando di e sicurezza, intende, ad esempio, accorgersi, in tempo, quali fossero i rapporti tra gente come Buzzi, Carminati, Odevaine, Mancini, Panzironi e il sindaco Alemanno. E, viceversa, non mi risulta che uomini con un notevole passato nei servizi abbiano saputo prevedere/contrastare il fenomeno criminale. Un esempio tra i tanti. Figurarsi se uno, acuto come sappiamo essere Massari, non si accorgeva delle trame oscure intorno alla troppo semplice Raggi, avvertendo, in tempo, chi di dovere di come stessero le cose. E facendolo con quella schiena dritta che non gli si può non riconoscere e che evidentemente si ritiene che possa fare ombra ai proni. Ma il problema, anche per il M5S, e che Massari (o gente come lui), non hanno, per ora, ascolto, ne, tantomeno, sono consulenti di niente e di nessuno. E questo, non ce ne vogliano quelli che preferiamo da tempo non sospetto (il M5S), maledizione, si vede. E come se si vede.

ALBERTO MASSARI NON PENSA MINIMAMENTE CHE GIULIO REGENI FOSSE UNA SPIA!

Oreste Grani

Annunci