L’acqua, ancora l’acqua, sempre di più l’acqua

Acqua

Oltre cinque anni addietro, era il marzo 2012, Giancarlo Elia Valori affidava alla testata Formiche alcune riflessioni sul tema delle acque che oggi vi ripropongo nell’eventualità che non fosse stati, all’epoca, tra i lettori della rivista. In quelle stesse ore di marzo 2012, davo vita al convegno “Lo Stato intelligente. I finanziamenti europei per l’innovazione e per la Sicurezza” dopo il quale tentarono di farmi la pelle. Metaforicamente ovviamente. Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti, per me e per lui. Valori mi dicono cominci ad accusare età e conseguenze di relazioni pericolose a cui non ha mai voluto rinunciare. Gli do atto, con piacere, che le cose da lui evidenziate in quel pezzo siano attuali e al centro del dibattito geopolitico mondiale. al vecchio catto-massone non mancano certo le doti di preveggenza ma quello che non si sopporta di lui e che vive senza Patria e al servizio solo di una bandiera. La sua.

Oreste Grani/Leo Rugens


Schermata 2017-08-17 a 16.01.52Schermata 2017-08-17 a 16.02.18Schermata 2017-08-17 a 16.02.37Schermata 2017-08-17 a 16.02.54