Non vado in ferie ma riprendo a scrivere il 30 agosto 2017

Nei prossimi giorni interrompo la pubblicazione di nuovi post per motivi riservati. Che nessuno tra i miei tanti nemici gioisca: non mi preparo a tirare le cuoia. Non mi devo operare. Non vado in ferie perché una tale condizione non è prevista.

Interrompo e basta.

Come al solito, nella mia vita, quando compio un atto di questa natura, un motivo c’è. E, come al solito, non è cosa da poco. Abbiate pazienza e quando riprenderò le pubblicazioni (30 agosto) spero che non sia successo nulla di irreversibile in Italia, negli USA, nelle due Coree, in Israele, in Turchia, in Nigeria, in Libia, in Egitto, in Siria e nel resto dell’Europa e del Mediterraneo. Perché, come vedete dall’elenco, ovunque ormai può succedere qualcosa. Compariranno articoli che, come il vino buono, invecchiando migliorano.  Così almeno voglio pensare di quanto in questi anni ho affidato all’amica rete.

Oreste Grani/Leo Rugens