L’approccio dell’ABI alla responsabilità sociale d’impresa: il giorno 15 luglio 2010 i banchieri scelsero, per acclamazione, Mussari come proprio presidente

Questo per non dimenticare che razza di mezze seghe vi guida.
Oreste Grani

Leo Rugens

manifestazione.jpg_415368877

Alcuni anni addietro, era il 2001, l’ABI Associazione Bancaria Italiana, istituisce un “Gruppo di lavoro” che si dedica ad approfondire la così detta “responsabilità sociale dell’impresa”. Della serietà di questa iniziativa ne parlava ancora, alcuni anni dopo (siamo nel dicembre del 2007), il Direttore Generale dott. Giuseppe Zadra, scrivendo, su una rivista seria (Paradoxa), cose del tipo: “La storia delle banche affonda le sue radici in un contesto solidaristico, come si rileva anche da alcuni approfondimenti sviluppati di recente sul tema: le prime banche – a partire dai Monti di Pietà – nascono per contrastare il fenomeno dell’usura e per rispondere ad una domanda di finanziamento che arriva da nuclei familiari e produttivi e che mira a promuovere lo sviluppo e la crescita del territorio (tenete presente questa affermazione. ndr).

La storia prosegue poi con le esperienze di successo del secolo scorso, con le casse di risparmio e le…

View original post 501 altre parole