Che cosa ci va a fare a Malta la Commissione antimafia?

Schermata 2017-10-22 alle 8.27.09 AM

Che la Commissione antimafia si rechi a Malta il 23 e 24 ottobre è una notizia che a oggi ha interessato soprattutto le società che si occupano di riciclaggio legalizzato (leggi giochi on line) e a quanto pare il Governo di Malta.

Con il passare dei giorni aumentano i dubbi che la povera Daphne Caruana Galizia sia saltata in aria in omaggio alla visita della Commissione, il che mi fa quasi pensare che per una volta qualcuno, al Governo, abbia pensato di fare qualcosa di serio in materia di riciclaggio di Stato.

Abbiamo due dati certi, ovvero che mentre taluni sapevano da qualche mese che sarebbe incominciata un’offensiva contro il riciclaggio di Stato, altri non abbiano la minima idea di chi abbia avuto l’idea, il che rende tutta la vicenda davvero intrigante… e tragica.

Leggere che il Governo maltese abbia messo una taglia da un milione su chi fornisca indicazioni circa l’omicidio della donna mentre il figlio di Daphne denuncia il paese come uno stato in mano alla mafia e il senatore Giarrusso (M5S) sia escluso dalla missione per avere detto le stesse cose del giovane fa pensare che finalmente si cominci a toccare un nervo scoperto o meglio, che si sia cominciato a fare qualcosa sul serio andando a portare l’attacco al santuario dei riciclatori di Stato.

Ma, c’è sempre un ma: che senso ha tagliare una testa dell’Idra, quando la testa principale si annida ben protetta nella legge di Stato, dello Stato italiano per l’esattezza?

Il vero sancta sanctorum del riciclaggio di Stato risiede nella Gazzetta ufficiale, prospera nel corpo della Repubblica, non nelle astuzie malandrine dei mafiosi e degli amici dei mafiosi.

Asportare un tumore così radicato e protetto da schiere di faccendieri/deputati non è una faccenda semplice né da improvvisare con una visita a Malta mettendo a repentaglio la vita di persone indifese. Oltre al bisturi, non me ne voglia qualcuno, suggerisco anche una massiccia dose di radiazioni, mirate, seguente all’intervento.

Dionisia

PS Se volete i nomi e cognomi dei delinquenti che hanno stilato le leggi chiedete i tabulati telefonici dell’ex ministro Fantozzi e lavorateci un po’ sopra.

Annunci