Filippo Caleri e la “Macchina del Tempo” brevettata Leo Rugens

A proposito di Intercettazioni. Di queste cose parlo e scrivo da anni.
Che pazienza ci vuole.O.G.

Leo Rugens

Debacle

Oggi scrivo un post dedicato al giornalista Filippo Caleri. Con la tradizionale sfrontatezza, non solo glielo mando in copia ma, pubblico, sul blog, di averglielo mandato. Non si potrà dire che l’ombra elettronica non si stagli con chiarezza.

Filippo Caleri è un consolidato giornalista (in realtà, beato lui, è ancora giovane) che spesso interviene, da una testata giornalistica “minore” quale sembra essere Il Tempo di Roma, su argomenti e inchieste di grande spessore. E lo fa sempre, coraggiosamente, con un atteggiamento libero da stereotipi e luoghi comuni. In queste ore, ad esempio, Caleri, avendo avuto l’opportunità di consultare un report (in realtà sono stati più di uno) della nostra intelligence, a proposito della gravissima situazione che si addensava intorno al “trogolo dell’EXPO 2015”, dedica una intera pagina del giornale per cui scrive proprio all’allarme inascoltato della nostra intelligence (vedi articolo in fondo al post). Dando, così, a Cesare quel che…

View original post 1.841 altre parole