Contro Luigi Di Maio può farcela solo Valentina Nappi

E’ fine anno e anch’io, vecchio e stanco, ho diritto a scherzare. Anche perché lo faccio da questa casa telematica che è l’ultimo spazio di libertà rimastomi. Spero che il felicemente giovane Di Maio non se ne abbia di questo post semi-scherzoso. Comunque, viste le fattezze della Nappi, ben augurante.

Viva le donne, disinibite o meno che siano. Donne a cui l’Umanità deve tutto. Anche di esistere. Buon inizio, a prescindere.

A me l’augurio di finirlo questo 2018 entrante.

Il Leone Ruggente. 31 dicembre 2017

Leo Rugens

dimaio_messaggio_elezioni

Oggi rinnoviamo la felice abitudine di fare previsioni sulle intenzioni di voto e le circoscriviamo ad eventuali “testa a testa” che si dovessero verificare in atipici referendum.

Sappiamo che queste sfide non sono previste dalle leggi vigenti però noi vi forniamo ugualmente le nostre ipotesi. Da ieri sappiamo che, nelle eventuali disfide, il “campione” investito, per e dal M5S, sarà l’ottimo Luigi Di Maio. Finalmente, dopo tante incertezze (e qualche cazzata), Giuseppe Grillo da Genova ne centra una di quelle che potrebbero fare la differenza. E di differenza (abissale) parliamo quando prendiamo in esame i possibili duelli tra Di Maio e i “paladini” degli altri schieramenti partitocratici che ad oggi sono sulla scena.

Luigi Di Maio –  Angelino Alfano: 94% contro uno striminzito 6%;

Luigi Di Maio – Silvio Berlusconi: 72% contro un giusto 28%;

Luigi Di Maio – Nichi Vendola: 81% contro un possibile 19%;

Luigi Di Maio – Giorgia Meloni:…

View original post 387 altre parole