Archivio Mensile: febbraio, 2018

Precipita aereo russo con 71 persone a bordo e Putin annulla l’incontro con Abu Mazen

Il 2 e il 3 novembre 2015 scrivemmo, per primi, che la scomparsa repentina dai radar dell’aereo russo era dovuto ad un attentato e che era stato possibile effettuare il sabotaggio esclusivamente ipotizzando… Continua a leggere

Siamo pronti alla battaglia campale per la difesa del cybermondo (anche nostro) e della nostra libertà?

Difficile anche per gli addetti ai lavori (chi può essere considerato tale in un mondo in continua e irrefrenabile mutazione culturale?) capire cosa stia accadendo intorno ai luoghi giuridici (TELECOM/TIM/altri) detentori di un’aspetto,… Continua a leggere

Calpestano il Tricolore (e il Traini di Macerata è uno di questi) perché ne rinnegano l’origine

Mentre assisto all’o-scena scena del dissacratore Luca Traini che, per farsi bello e credibile, si copre del Tricolore mi vengono in mente, in filiera mentale, il mio Maestro di cose complesse, Paolo Milano… Continua a leggere

Di che cosa parliamo quando parliamo di nigeriani?

  “ha comprato Italo per aiutarci a casa nostra” Radio24 Adebayo “Bayo” O. Ogunlesi, JD (born December 20, 1953) is a Nigerian-born lawyer and investment banker… Ogunlesi is from Makun, Sagamu, Ogun State in Nigeria. He is the son… Continua a leggere

La civetta di Hegel e la Luce che mi raggiunge, confortandomi, nell’ora crepuscolare

All’alba di oggi, un lettore attento e sensibile (RAF) scopre, certamente senza averne piena consapevolezza, perché, un giorno lontanissimo, chiamai una struttura che doveva anticipare (e così fece) e garantire (questo non avvenne… Continua a leggere

Chi – a nome dello Stato – se l’è fatta sotto a Macerata?

Chi si è cacato sotto a Macerata? Chi ha avuto paura – in questa Italia già vessata da mille e mille prepotenti – di Forza Nuova, di Casa Pound e di Borghezio? Perché… Continua a leggere

Ma proprio a Link Campus, da Vincenzo Scotti, dovevate portare Luigi di Maio?

Da prima che Luigi Di Maio fosse eletto al Parlamento, in questo blog, marginale e ininfluente, sostenevamo che la politica estera di una Paese è tutto.  Eravamo quindi, da tifosi a cinque stelle, … Continua a leggere

Un brutto venerdì per le Borse e quindi per i parassiti speculatori?

Ma questo Leo Rugens (che non gioca certo in borsa) come faceva a sapere che il vento in poppa alle borse USA stava cessando e che il polmone artificiale Trump si stava per… Continua a leggere

Algeriade 1 – Pompeo De Angelis

Prologo Questo è un racconto della cattiveria umana, ovvero del colonialismo. Hussein, il Dey di Algeri, vassallo dei Turchi, era cattivo, anzi maligno: il 29 aprile del 1827 colpì la guancia paffuta di… Continua a leggere

A volte, non sono solo conzonette: ovvero Umberto Croppi  inquisito con Ezio Bigotti

In Umberto Croppi deve esser prevalso qualche motivo di natura culturale per trovarlo coinvolto in questa vicenda che va sotto i nomi di Giancarlo Longo, Piero Amara, Ezio Bigotti, Giuseppe Calafiore. Dico questo perché… Continua a leggere

Fino a dove si spinge il concorso morale di Paolo Scaroni e dei vertici dell’ENI?

Originally posted on Leo Rugens:
Paolo Scaroni (che ormai vive, prudentemente, a Londra), alcune sere addietro, era ospite di Lilli Gruber, nella autorevole trasmissione “Otto e mezzo”. Gli avevano affiancato un farfugliante dirigente…

Gatta ci cova sotto quei 1.400 conti falsi

Originally posted on Leo Rugens:
La terza banca degli Stati Uniti d’America (Wells Fargo) un luogo pieno di denaro, reale e telematico, ha preso dal mercato, in poche ore, uno schiaffo del valore…

Continuo a ripetere: l’anima ribelle del BITCOIN a qualcuno non piace

Originally posted on Leo Rugens:
In poche ore, dopo che l’israeliano Netanyahu aveva parlato allertando il mondo della finanza sul Bitcoin che poteva divenire un fattore di messa in discussione del potere e…

Attenti al lupo, all’internazionale nera (che ha rialzato la testa) e ai cretini come Salvini

Durante la campagna elettorale che vide contrapposti Francesco Rutelli e Gianni Alemanno sono accadute più cose che poi hanno pesato non poco sull’esito dello scontro. Ho già detto di Francesco Gaetano Caltagirone che… Continua a leggere

Si avvicina l’ora delle pre-visioni per l’evento socio-politico del 4 marzo 2018

Quando, superando stanchezza/tristezza/pudore/distanze logistiche, mi mostro di persona a chi mi ha solo letto, noto nell’interlocutore una qualche sorpresa su come io realmente sia. E non parlo delle mie fattezze. Intendo, cosa riesca… Continua a leggere

A proposito di infosfera, élite nomadiche e rivolta degli schiavi

È tempo di non lasciare soli alcuni che si sono fatti re del web. Intendendo che non si deve permettere a nessuno di fare troppi danni nell’infosfera rendendo irrespirabile l’aria nella sfera stessa.… Continua a leggere

Uno si è messo a sparare contro i “negri”. Forse ci sarebbe stato altro da fare. Prima, molto prima. 

Uno si è messo a sparare contro i neri/negri. Il bianco italiano mi sembra fuori di testa almeno quanto il nigeriano sospettato gravemente di aver fatto a pezzi la povera Pamela. Forse non… Continua a leggere

Erdogan in Vaticano a chiedere sostegno al Papa per entrare in Europa

Il massone sanguinario Erdogan è a Roma a chiedere a Papa Francesco un intervento di mediazione che metta una buona parola a favore dell’ingresso della Turchia in quella sbrindellata realtà para politica che… Continua a leggere

Papa Francesco ritiene il gioco d’azzardo un serpente! Anch’io!

Il Papa mi legge e mi ascolta. Così mi piace credere. Ma mi deve rispondere compiutamente. Se il gioco d’azzardo (elettronico) strozza le vittime come un serpente, è urgente sapere quello che da anni… Continua a leggere

Gatta ci cova sotto quei 1.400 conti falsi

La terza banca degli Stati Uniti d’America (Wells Fargo) un luogo pieno di denaro, reale e telematico, ha preso dal mercato, in poche ore, uno schiaffo del valore di centinaia di milioni di… Continua a leggere

Benvenuti nell’Albergo a infinite dimensioni di Hilbert

  Ieri, un arguto spunto di riflessione inviatomi da uno di voi, il complesso Gennariello Fieramosca, mi ha messo più di una pulce nell’orecchio. A latere di questo atto stimolante e al tempo… Continua a leggere

Per Dorina Bianchi “game over” in Calabria e nel Parlamento repubblicano. E ora a noi

Come ci hanno insegnato i maestri, la guerra la vince chi resiste un minuto in più del nemico. E che io sia nemico giurato di Dorina Bianchi è certo. E lo sono da… Continua a leggere

Dal 2 febbraio del 1968 sono passati 50 anni senza rimuovere il ricordo di quell’emozione

Ancora ricordo (ed è già tanto) i nomi delle persone conosciute quella mattina (e nei giorni successivi) del 2 febbraio del 1968, all’Università La Sapienza, nelle aule della Facoltà di Lettere e Filosofia.… Continua a leggere

Fraternità, Uguaglianza, Legalità sui generis

Treni al nord (e la gente ci muore intrappolata mentre va a lavorare onestamente), treni al sud, grazie ai quali approfittatori si arricchiscono; strade al nord e strade al sud il tutto caratterizzato… Continua a leggere

Briccoin

  Non ho dubbi in merito al fatto che Mark Zuckerberg ne sappia più di noi in materia di algoritmi e se ha preso una decisione così drastica avrà le sue buone ragioni.… Continua a leggere

CASA POUND il nazifascismo in scatola

Leggiamo che CASA POUND si presenterà in tutti i collegi alle prossime elezioni, siamo pur sempre in democrazia ma… c’è sempre un ma. “Fiore, il 26 settembre del 2014, parla a ruota libera… Continua a leggere

2 febbraio del 1968: ad ognuno i suoi ricordi!   

Domani è il 2 febbraio, 50° anniversario sia dell’offensiva del Tet in Vietnam che del meno drammatico ma altrettanto significativo – per il sottoscritto – ’68,  momento mai fino in fondo ben ricordato… Continua a leggere

Sto benissimo, ma non vado dal mio amico Vespa ad acchiappare voti, facili-facili!

Sto benissimo, ma non vado dal mio amico Vespa ad acchiappare voti, facili-facili. Avete mai sentito un menzogna più menzogna di questa? “Sto benissimo”, dice la mummia. “Sono quasi morto”, è costretto ad ammettere… Continua a leggere

Leggiamo che le slot di Palermo  erano in mano ad un solo imprenditore (Ninì Bacchi) grazie ad un patto con la Mafia

Sentiamo un po’ e vediamo di capire bene, essendo la notizia cosa non da poco. Che dicono questi investigatori, cosa farneticano questi magistrati quando sostengono che la criminalità (e il riciclo del denaro… Continua a leggere

Può un piccolino essere aggredito perché indossa un copricapo omaggio al dio in cui i suoi genitori credono?

A voi sembra giusto non lavorare in molti, da subito e con la determinazione necessaria, perché scoppi la pace almeno nel Mediterraneo, almeno a Gerusalemme, almeno tra ebrei e palestinesi, tra ebrei e… Continua a leggere