I primi passi del Golem. Ovvero come il successo del Movimento 5 stelle alle elezioni in Sicilia darebbe il via alla irresistibile ascesa di “Grillo” al Parlamento nazionale

Il 26 ottobre 2012 sapevamo scrivere cose del genere. e scusateci se è poco. Grazie a tutti quelli che ci stanno aiutando. Oreste Grani

Leo Rugens

La regola del mondo dell’informazione – complici i giornalisti (tranne rarissime eccezioni di investigatori platealmente uccisi o fatti sparire) arroccati nel più corporativo degli ordini professionali – è stata per anni: “mai dare notizie vere o comprensibili al pubblico”.

Quando si dava notizia di un neonato morto ustionato nell’incubatrice di qualche ospedale, cioè bruciato vivo dal congegno che doveva garantirgli la vita, l’espressione giornalistica era: “Tragica fatalità”. Ma, subito dopo, l’opinione pubblica veniva rassicurata: “È scattata un’inchiesta della magistratura”… che atleti questi magistrati.

Ecco allora un’altra regola: “le alterazioni o le definizioni lessicali, cioè l’uso distorto del vocabolario, vengono prima della notizia”, al fine di nascondere i fatti e di tranquilizzare o fomentare la pubblica opinione.

Questo nella cronaca della vita di tutti i giorni.

È facile ricordare quello che è avvenuto in politica; avvantaggiata dal controllo sull’informazione, prima e durante il regno di Berlusconi, la partitocrazia ha fatto quello…

View original post 535 altre parole