Paolo Romani, brutta persona: direi di evitare di farlo diventare la seconda carica dello Stato

Paolo Romani è uno dei massimi responsabili di quel gruppo che in questo Paese è stato lasciato libero, in pieno conflitto di interesse, di instaurare una telecrazia privata in grado di orientare le coscienze e che per venti anni lo ha potuto fare. Come dice la senatrice Paola Taverna, tutta la vita contro Silvio Berlusconi e, aggiungiamo noi, i suoi amorali sgherri, assumendoci la responsabilità dell’affermazione.

Oreste Grani/Leo Rugens