Mentre gli italiani dormono, 20 missili delle forze iraniane in Siria sono stati lanciati sul Golan

Schermata 2018-05-10 alle 2.57.22 AM

Mercoledì notte, dal territorio siriano sono stati  lanciati 20 missili dalle Brigate al-Quds, made in Iran, sulle alture del Golan. Alcuni di essi sono stati intercettati e non ci sono vittime. È la risposta ai nove iraniani morti ventiquattro ore prima nell’attacco a un deposito di armi in Siria da parte degli israeliani.

Tanto tuonò che piovve e come andrà a finire nessuno lo sa; di certo scorrerà del sangue.

Anche questa volta assisteremo alla usuale cagnara nazionale pro o contro qualcuno. Chi si schiererà con Israele, chi con l’Iran, ma nessuno si schiererà con l’Italia, perché l’Italia non ha una politica estera degna della politica estera israeliana, iraniana, siriana, palestinese ecc ecc. Per correttezza una politica estera italiana, per così dire, ce l’hanno solo le aziende che fanno affari con i contendenti; non facciamo nomi per non distrarvi; di riflesso, le proiezioni informative e politiche dei suddetti prenderanno le parti di chi il padrone dispone. AISE non pervenuta.

Se Israele è nei nostri cuori, l’Italia un po’ di più, sicché o decidiamo quale siano gli interessi nazionali e la smettiamo di rincorrere le guerre altrui o rinunciamo a definirci una nazione.

Chi aspira a governare il paese, deve fare lo sforzo di dichiarare che posto vuole dare all’Italia, non dico nel mondo, ma per lo meno nel Mediterraneo; questa guerra potrebbe essere l’occasione.

La redazione

Alcuni ci stanno aiutando, altri rimangono indifferenti.

Per scelte personali (la condizione economica in cui vivo), culturali, politiche e di natura organizzativa, ho deciso di ricorrere all’aiuto del mercato chiedendo ai lettori di Leo Rugens un contributo (cifre semplici) per assicurare la sopravvivenza e l’indipendenza del blog.

Mi sono affidato a PayPal ma ho anche la possibilità, se me lo chiedete, di indicarvi un IBAN relativo ad un normale conto corrente.

Trovate quindi – a piede dei post – una novità rappresentata dalla richiesta, sistematicamente ripetuta, di sostegno con il possibile l’invio di piccole cifre.

Ci sarà tempo per chiedervi altro. Fuori dagli scherzi, grazie anticipatamente.

Per le piccole cifre abbiamo deciso di prendere soldi da chiunque con le ormai semplici modalità del versamento sul circuito PayPal usando il nostro indirizzo e-mail:  leorugens2013@gmail.com

la Redazione