Se l’ENI legge Leo Rugens la fine dei tempi è vicina (e tutti scemi non sono)

Il 27 maggio 2018, attratti da un link segnalatoci da WordPress abbiamo capito che dall’ENI, presumo attraverso una rassegna stampa interna, siano venuti a leggere questo marginale e ininfluente blog.

https://basic.eni.it/up-password/LoginUp-Password.jsp?TARGET2=https://basic.eni.it/up-password/login/login_redirect.html

Schermata 2018-05-26 alle 12.27.43 PM

Ci sembra doveroso segnalarlo ai nostri lettori così come doveroso chiedere al responsabile all’ufficio stampa della società di Mattei di non essere timido e farsi sotto così come noi lo siamo nel reclamare la verità.

Certo non siamo ricchi e influenti come Velardi che grazie a laute elargizioni poteva pagarsi l’affitto del super attico a palazzo Grazioli e così letteralmente pisciare e far pisciare sulla testa del Caimano, tuttavia siamo terribilmente efficienti oltre a possedere una sfera di cristallo precisa precisa.

Già Brunetta dal Foglio ci dedicò affettuose attenzioni dimostrando di non capire una cippa di che cosa siamo, speriamo che all’ENI abbiano idee più precise. Siamo pronti a facilitare il compito al responsabile della comunicazione o a qualche ex dei servizi di informazione che volessero contattarci. La mail ve la forniamo in fondo al post.

Poiché siamo intelligentissimi, avremmo anche delle sostanziose proposte di collaborazione con Voi, a partire da un libro in attesa di editore.

Un cordiale saluto

La redazione

Alcuni ci stanno aiutando, altri rimangono indifferenti.

Per scelte personali (la condizione economica in cui vivo), culturali, politiche e di natura organizzativa, ho deciso di ricorrere all’aiuto del mercato chiedendo ai lettori di Leo Rugens un contributo (cifre semplici) per assicurare la sopravvivenza e l’indipendenza del blog.

Mi sono affidato a PayPal ma ho anche la possibilità, se me lo chiedete, di indicarvi un IBAN relativo ad un normale conto corrente.

Trovate quindi – a piede dei post – una novità rappresentata dalla richiesta, sistematicamente ripetuta, di sostegno con il possibile l’invio di piccole cifre.

Ci sarà tempo per chiedervi altro. Fuori dagli scherzi, grazie anticipatamente.

Per le piccole cifre abbiamo deciso di prendere soldi da chiunque con le ormai semplici modalità del versamento sul circuito PayPal usando il nostro indirizzo e-mail:  leorugens2013@gmail.com

la Redazione